Torreira: Pradè vuole affondare il colpo, ma attenzione ad una big di Serie A

Torreira: Pradè vuole affondare il colpo, ma attenzione ad una big di Serie A

Torreira sembra sempre più vicino: Pradè proverà a chiudere con l’Arsenal la prossima settimana

di Redazione VN
Torreira

Oltre a un attaccante, la Fiorentina è alla ricerca anche di un regista di centrocampo. L’obiettivo numero uno è Lucas Torreira (SCHEDA). Se non dovessero subentrare complicazioni o sorprese dell’ultima ora, in settimana, Pradè – scrive La Nazione – proverà a chiudere con l’Arsenal che rimane in attesa anche di un nuovo contatto con la Roma. Se i giallorossi dovessero fare un passo indietro e non presentarsi all’appuntamento ci sono buone possibilità che Torreira sia il primo acquisto di questo mercato post-lockdown.
-> TUTTE LE NEWS DEL CALCIOMERCATO VIOLA

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo - 3 settimane fa

    Qui non c’è altro da fare: se il giocatore interessa così tanto è bene non indugiare oltre e andare a chiudere l’affare, altrimenti poi succederà sicuramente quello che tante volte (purtroppo) è successo in passato sia nell’era Corvino sia nell’era Pradè, ossia qualcun altro alla fine ce lo soffia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ghibellino viola - 3 settimane fa

    Per vincere bisogna spendere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bottegaio - 3 settimane fa

    Questo va preso, punto.
    Poi va fatto un ragionamento, serio. Una mediana Amrabat, Torreira e Castro deve essere inserita in un contesto di 4 – 3 e poi come ti pare.
    Se non ti schieri a 4 dietro con due mediani come Amrabat e Torreira, devi chiederti se il mestiere di allenatore fa per te!
    Ve l’ho detto ieri, così si capisce come la penso. Se Iachini insiste con la difesa a tre con Torreira (se viene) e Amrabat crea il paradosso Castrovilli. Castro è un otto puro con qualche numero da trequarti alla Pizarro, Aquilani, Rui. Castro è più vicino al primo Borca Valero che al Pec. Se Iachini lo schiera in un 3 – 5 – 2 il buon Castro viene risucchiato in quella zona di campo e li si viaggia a botte di 8 goal a stagione! È un otto puro!
    Ricordate i dibattiti quando il Pec uscì dalla Viola e tutti a chiedere Borca trequartista senza averne visione e passo.
    Vedrete che saremo qui a discutere se Beppe non passa a 4 ammesso che Torreira vesta la maglia Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lapo19 - 3 settimane fa

      Condivido pienamente la sua analisi tattica, anche se una variante (con la difesa a 4, si intende) potrebbe essere il 4-2-3-1 con Torreira (sempre che venga) e Amrabat a fungere da dighe e Castrovilli a fare il trequartista. Sugli esterni offensivi Chiesa e Ribery.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ammazzalavecchiacolgas - 3 settimane fa

        Sembra che Torreira si trovi male giocando a due, sarebbe il motivo per cui con Arteta non funziona.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Lapo19 - 3 settimane fa

          Grazie per la delucidazione, non ero a conoscenza di questa scarsa predisposizione del ragazzo a giocare a due. Certamente allora il centrocampo dovrà essere a tre.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ammazzalavecchiacolgas - 3 settimane fa

      La questione è interessante. Premesso che l’idea che Castrovilli sia un otto alla Borja Valero corrisponde per me a pura verità, ricordo che Gaetano non risentì affatto del passaggio al 352 operato da Montella, anzi era con Ribery il solo vivace in una squadra di morti. Piuttosto, un centrocampo mediano-Amrabat-Castrovilli risulta, temo, troppo “distante” dalla linea di attacco, che finirebbe con il restare isolata e priva di rifornimenti esattamente come nella passata stagione. Non a caso Iachini aveva cominciato a schierare anche Ghezzal a centrocampo proprio perché le sue doti offensive permettevano al reparto centrale di raggiungere e sostenere meglio i compagni in avanti. La soluzione migliore sembrerebbe inserire un trequartista di ruolo in modo da avere un centrocampo mediano di regia (Torreira-Ricci?) – mediano di spinta (Amrabat-Duncan) – mezzala di raccordo (Castrovilli-Valero?) – mezzala d’attacco o trequarti (Agudelo, Montiel, Saponara, Boateng sono quelli che abbiamo. Ci vorrà qualcosa anche qui dal mercato). Ovvio che così dovremo passare a una difesa a quattro, ma in questo caso diventerebbe indispensabile anche l’acquisto di un centrale capace di guidare il reparto: finché giochi a tre ancora ancora, ma con due centrali un Gonzalo ti serve come l’aria, basta guardare la fine che ha fatto il “muro più forte d’Europa” (Manolas-Koulibaly) senza l’apporto di un Albiol.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bottegaio - 3 settimane fa

        Intanto grazie per la tua riflessione Ammazzalavecchia.
        Attenzione! Se giochi a 4 devi rivedere tutto della tua tattica. Non giochi più per vincere senza subire goal, ma con un goal più dell’avversario.
        Con un 4 – 3 – 3 o come vuoi, ma comunque a 4, giochi con la difesa alta. Porti 4 uomini in area avversaria, uno attacca il primo palo il centrale il portiere, l’atro il secondo palo, poi Castro l’area grande. La seconda linea fatta dagli esterni e i due mediani li piazzi ai 25 metri….non escono più!!!
        Vedi che ai tuoi attaccanti gli accorci la porta e li metti faccia alla porta! Però concedi spazi dietro la linea difensiva.
        C’è poco da fare, ma è il prezzo da pagare per un’altra visione del calcio opposta al “Primo non prendere goal”. Sono convinto che una tattica così porta risultati e divertimento per chi guarda.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

          Ragazzi le vostre. Onsiddrazioni sono interessanti e valide solo non dovete dimenticare una cosa. Iachini giocherà sempre con il 532 e non il 352 forse qualche volta anche con il 631 che vuol dire difesa e contropiede. Inutile ipotizzare altre soluzioni

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bottegaio - 3 settimane fa

            È quello che ho pensato pure io.
            Mi aspetto da Iachini un cambio di passo, non può contunuare con i suoi dogmi se hai una mediana Amrabat, Torreira.
            Mi aspetto che i vari Antognoni e Dainelli facciano opera di convincimento, se Iachini non cambia credo.
            Altrimenti c’è da mettere in cantiere il cambio del Mister.
            Ovviamente questo fantacalcio che stiamo facendo è legato all’acquisto di Torreira, acquisto che io avrei fatto ieri!

            Mi piace Non mi piace
        2. Ammazzalavecchiacolgas - 3 settimane fa

          Se ho capito bene quello che mi prospetti è un 2413 in fase di possesso, con i centrali di difesa molto alti. L’idea è intrigante, ma ci sono alcuni aspetti che andrebbero valutati con attenzione. Castrovilli rende meglio in mezzo al campo, fra le linee potrebbe essere troppo poco efficace. Ma soprattutto non credo che i nostri attaccanti siano adatti per giocare in questo modo, gli spazi sarebbero molto ristretti e ci vogliono giocatori agili e forti nel breve, capaci di saltare l’uomo più di una volta e bravi nel palleggio e negli scambi stretti. Al momento l’unico che potrebbe giovare di questo atteggiamento mi sembra Cutrone per le sue doti di rapinatore, ma temo che perderemmo Kouamè e senz’altro il più macchinoso Vlahovic. Vedrei meglio Ribery dietro le punte, ma anche lui potrebbe trovarsi male con poco spazio di manovra e si avrebbe un problema con Castrovilli. Certo, se dovesse arrivare, uno come Piatek sarebbe ideale in un’area affollata mentre Chiesa si troverebbe, anche sulla fascia, soffocato da una posizione troppo vicina alla linea di fondo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Leo - 3 settimane fa

      Perdonami ma lo schieramento difensivo in cosa dovrebbe influire sul gioco e il ruolo di Castrovilli? Borja Valero per esempio con Montella (e la difesa a 3) giocava così e bene, con Pizarro in regia e Aquilani mezz’ala. Con Sousa idem (e sempre la difesa a 3), c’erano Badelj e Vecino ma la sostanza non cambiava molto. Oggi regista e mezz’ala potrebbero essere Torreira e Amrabat. Due giocatori di rottura e impostazione che lascerebbero a Castrovilli la libertà di giocare tra le linee. E poco importa se Iachini predilige difendere a 4 o a 5

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. MAXgobbomai - 3 settimane fa

      Non esistono piú i moduli fissi da anni nel calcio moderno, qua da noi almeno da quando arrivó la prima volta Montella.
      La difesa a 3 esiste solo quando ha possesso l’avversario, quando si recupera palla uno tra caceres e milenkovic si sposta sulla fascia a seconda di chi sono i “quinti” di centrocampo che si portano avanti in attacco (se Venuti, Dalbert, Lirola, o a volte Chiesa). Il modulo quando si ha palla diventa un simil 4-3-3 o anche 4-2-3-1 per via di Castro (anche Duncan lo ha fatto) che porta su palla a fare il trequartista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Marco Chianti - 3 settimane fa

      Il pec trequartista l’hai visto solo te perché in realtà, pur svariando molto, era il vertice basso dei “tre tenori”. Pizarro vertice basso, Valero sul centro destra e Aquilani sul centro sinistra un pò più avanzati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele72 - 3 settimane fa

    Ma siamo proprio sicuri che questo Torreira sia la nostra prima scelta , o magari stanno lavorando su altri profili , perche altrimenti visto l importanza del ruolo non si spiega il perche non abbiano ancora chiuso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 3 settimane fa

      Io me l’aspetto, un Mandragora, per dire

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele72 - 3 settimane fa

        Scherzaci

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 3 settimane fa

    Sbrigarsi non sarebbe male

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy