Retroscena: il “nuovo Schick” è stato ad un passo dalla Fiorentina. La Samp lo ha pagato… quanto Maxi Olivera

David Kownacki ha avuto un impatto impressionante nella Samp. La Fiorentina lo aveva trattato a lungo, ma poi…

di Simone Bargellini, @SimBarg

La doppietta di ieri in Coppa Italia ha imposto David Kownacki all’attenzione di tutti. Certo, l’avversario era il Pescara, ma i numeri dell’attaccante polacco classe ’97 iniziano ad essere impressionanti. Da inizio stagione ha collezionato 6 gettoni con la Samp, con un minutaggio complessivo di appena 185′. Il suo score? 5 gol e pure un assist. “Diventerà uno dei più forti, quando tira prende sempre la porta” ha detto Giampaolo nel post partita. E allora l’appellativo di “nuovo Schick” è già inflazionato visto che di questi tempi, un anno fa, era il ceco a far intravedere sprazzi da campione.

Il rimpianto viola – eccoci al punto – nasce spontaneo. Perchè? Perchè Corvino e Freitas l’avevano notato prima dei dirigenti blucerchiati. Era il gennaio 2017 quando la Fiorentina ha allacciato i contatti con il Lech Poznan per prendere Kownacki. Eccovi due articoli di quel periodo che confermano quanto l’interesse viola fosse concreto (continua a leggere in basso):

Ag. Kownacki a VN: “Siamo in contatto con la Fiorentina. Imparerebbe molto da Kalinic”. I dettagli della trattativa

Kownacki: “Fiorentina? Interesse che mi dà forza, ma è presto per pensare al futuro”

Brava ad arrivarci, ma non sufficientemente convinta di prenderlo. Tanto che la trattativa è saltata per una differenza (relativamente) piccola: la Fiorentina si è fermata a 3 milioni, mentre il Lech ne chiedeva 4,5. La cifra che poi ha pagato la Sampdoria a giugno per portarselo a casa. La cifra che – più o meno – la Fiorentina ha invece versato al Penarol per riscattare Maxi Olivera. Sliding doors del mercato, come ne accadono di continuo. Ma un po’ di rammarico è inevitabile, e se Kownacki esplodesse davvero come Schick, ci sarebbe davvero da mangiarsi le mani.

35 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giac - 3 anni fa

    buongiorno a tutti vorrei lanciare un appello:
    ” liberiamo la Fiorentina!tenuta in ostaggio dai Della Valle”
    aderite tifosi viola, sindaco se ci sei batti un colpo, giornalisti invece di lec….re dite la verità senza paura! da temere è solo la menzogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Filippo Morandi - 3 anni fa

    Ragionate del niente: bene, si prendeva , segnava una montagna di reti , veniva blindato con clausola da 40 milioni , arrivava la prima offerta che superava la clausola, veniva venduto, una piccola parte veniva reinvestita nel primo sconosciuto a portata di mano di Pantaleo e alla presentazione del giocatore avrebbe detto indignato:” se non lo conoscete è un problema vostro”.
    Ma di che si parla . Qui se sboccia un campione lo si vende , ancor meglio se viene dal vivaio .
    I soldi sono stati spesi male ragazzi , l’autofinanziamento , se fatto fare da uno CAPACE E COMPETENTE non toglie niente al campo , anzi. Andate a rivedervi il Siviglia di Monci o l’atletico Madrid. Hanno sempre venduto e ricomprato : venduto a tanto e ricomprato a cifre basse ma senza mai sbagliare un colpo. Qui si parla di competenza non come da noi dove a gestire il mercato abbiamo un pensionato che si ostina a non voler andare in pensione .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Leo - 3 anni fa

    Di articoli fatti di SE e di SARÀ se ne potrebbe scrivere a pacchi. Questo però ne batte tanti… Stasera saranno felici i frustrati che almeno hanno un motivo in più per vomitare il loro disprezzo quotidiano (in alternativa altrimenti c’era la coda in uscita a firenze sud!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mario - 3 anni fa

    Non fate torto alla dirigenza, l’elenco degli affari puntando al risparmio per poi spendere la stessa cifra in tanti mediocri calciatori è lungo, molto più lungo. Sono dei professionisti mica degli improvvisati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 3 anni fa

      come quello che diceva “sto lavorando d’impegno al mio prossimo sbaglio”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. unial5_312 - 3 anni fa

    “se Kownacki esplodesse davvero come Schick, ci sarebbe davvero da mangiarsi le mani”. Solo le mani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bitterbirds - 3 anni fa

    ma di cosa vi sorprendete, l’ha pure ammesso DDV che non sempre si è adeguati a guidare certe società…loro ad esempio con il calcio e con lo sport probabilmente hanno litigato da piccini e tutte le loro scelte – dirigenti, tecnici, giocatori, programmi – non ne sono che una conseguenza. il terreno che porta al franchi è lastricato di occasioni perdute, scelte sbagliate e incapacità di raddrizzare il timone, e non da oggi (van basten e thuram, tanto per fare due nomi clamorosi, vi dicono nulla ?)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ghibellino viola - 3 anni fa

    Si potrebbe anche dire che costava la metà di Hugo. Ma anche un sesto di kalinic. Un decimo di bernardeschi. O 100 volte chiesa. Dipende da quale valuta volete usare. Redazione… da voi mi aspetto di meglio però. Ve lo dico con tanta stima per il lavoro che fate. Ciao!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Sblinda - 3 anni fa

    A Firenze non avrebbe mai giocato. Qui si fanno muffire in tribuna. Hagi, Lo Faso, Melenkovic. E ce ne sono tantissimi. Questa è la realtà. Si punta sui giovani e poi non giocano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 3 anni fa

      Beh certo, infatti l’età media della squadra di quest’anno è molto alta.

      Io li andrei a prendere all’asilo l’anno prossimo, che di’?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Sblinda - 3 anni fa

        Vero, ma a 24 anni si è già giocatori. Io parlo di altro. Ma è inutile discutere se vedete solo o bianco o nero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Up The Violets - 3 anni fa

          Sì, se propugni l’inserimento in prima squadra di un Hagi che fatica non solo a incidere, ma perfino a trovare spazio IN PRIMAVERA, è evidente che tu stia parlando d’altro. Su questo siamo perfettamente d’accordo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Sblinda - 3 anni fa

            Chiesa on primavera giocava poco e male. In serie A è al momento uno dei prospetti migliori. Boh, forse non è un termine di paragone così valido. Ricordo che lo scorso anno hanno giocato Cristoforo dietro le punte e in Ilicic scandaloso e Hagi ha fatto la muffa in tribuna. Magari poteva accumulare minuti e quest’anno andare in prestito. Idem per Dragowsky, Melenkovic e i mille che prendono e decantano come fenomeni.

            Mi piace Non mi piace
  9. Lallero - 3 anni fa

    complimenti per la censura! in ogni caso ormai frequento questo sito sempre meno, tutto quello che riguarda la fiorentina è ormai triste, demotivato, mediocre. Continuerò a vedere le partite perchè non riesco a farne a meno ma eviterò di frequentare questi siti che ne parlano. Controllate i vostri numeri, temo che le visualizzazioni siano in picchiata. Mi dispiace Saverio, sei una persona per bene e competente ma i morti non si rianimano. Quando ci libereremo delle sorelline e del panzone, allora se ne riparlerà. Ma vi rendete conto che tutti i commenti sono improntati a una ironia ormai intristita e fiaccata dalle continue umiliazioni? Voi censurate qualche commento un po’ più velenoso – ma comunque nei limiti dell’educazione – e certe opinioni saranno anche molto nette e precise ma ognuno ci mette il nome… ma no, non si può fare. Bene, grazie e arrivederci. Ci risentiamo a fine era ciabattina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Lallero - 3 anni fa

    Avrò scritto almeno 30 post su questo giocatore prima che lo prendesse la samp… Corvino è un incompetente e secondo me anche un faccendiere da prima repubblica. Purtroppo questo non lo posso provare, ma la sua manifesta incapacità è sotto gli occhi di tutti. Se non possiamo liberarci delle Della Valle che non mollano l’osso finché ci sarà un minimo di ciccia, almeno per pietà liberateci di lui….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. 29agosto1926 - 3 anni fa

    Purtroppo per qualcuno giornalisti si diventa……………….. non si nasce!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Alan71 - 3 anni fa

    Evidentemente non c’era da ingrassare a sufficienza qualche trombone di procuratore, agente o intermediario che dir si voglia (come capitato coi molti slavi) e quindi non se n’è fatto nulla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Up The Violets - 3 anni fa

    Di solito, in questi casi, si usa chiedere di non sparare sulla Croce rossa. In realtà bisogna pensare che questo signore, reduce nel frattempo da un allontanamento senza troppi convenevoli da parte del Bologna (del Bologna, non del Barcellona), ha riottenuto (ai danni del miglior direttore sportivo italiano, Pradè) lo stesso lavoro che aveva giustamente perso nell’estate del 2012 con una salvezza alla penultima giornata nello scontro diretto di Lecce, dopo due anni di un indebolimento della rosa continuo e molto simile a quello attuale; il tutto, solo in virtù di una presunta abilità nel vendere, come se invece Pradè avesse fatto cattivi affari. Quindi sì, non spariamo sulla Croce rossa, ma non è che a Corvino sia andata così male e che la sua situazione sia così da compatire. Anzi.

    Premesso ciò, penso che abbia detto bene l’utente qua sotto: il tempo di fare la prima doppietta e gli avrebbero immediatamente “rinnovato con reciproca soddisfazione” (cit.) il contratto, anticamera alla cessione estiva al miglior offerente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 3 anni fa

      Corvino ha dimostrato di essere bollito perché con cento e passa milioni di Euro in mano si fa un’altra squadra ma……………. dare del MIGLIOR DIRETTORE SPORTIVO ITALIANO a Pradè, è come dire che Erode era un educatore d’infanzia.
      Dai un po’ un’occhiata chi ha portato a Firenze il tuo protetto:

      Sissoko, Compper, Wolski, Larrondo, Mario Gomez, Anderson, Matri, Rosati, Basanta, Richards, Marin, Kurtic, Gilardino, Diamanti, Rosi, Suarez, Blaszczykowski, Sepe, Gilberto,Tello Zarate, Tino Costa, Benalouane e Kone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Zompaperete - 3 anni fa

        dovresti però fare una distinzione tra chi li ha portati a zero o in prestito come lo sono molti di quelli che hai scritto…. e chi invece li ha pagati fior di quattrini tipo Felipe Dal Bello 9 mln, Bolatti, D’ Agostino, Tanque Silva, Da Costa, Cacia, Van der Borre, Savio Nasreko.. se poi parliamo di quelli a costo basso o gratuito allora li apriti cielo si parte dai vari Hable, Mazuch, Lupoli, Castillo, Kerrison e via dicendo nn si finisce più

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Up The Violets - 3 anni fa

        Con una differenza sostanziale: quelli che hai menzionato te erano tutte R-I-S-E-R-V-E di una squadra che come titolari aveva (citando tra quelli portati da Pradè) VIVIANO, GONZALO RODRIGUEZ, SAVIC, ASTORI, MARCOS ALONSO, AQUILANI, PIZARRO, BORJA VALERO, VECINO, BADELJ, CUADRADO, JOAQUIN, SALAH, ILICIC, GIUSEPPE ROSSI, KALINIC e TONI. Tutta gente di cui nella tua mediocre e parzialissima analisi non hai (ovviamente tenuto il benché minimo conto).

        E soprattutto, tutti T-I-T-O-L-A-R-I.

        Il tuo Eroe della Plusvalenza, invece, da quando è stato proclamato l’autofinanziamento dai Della Valle (non adesso, non tre anni fa, ma dal momento dell’eliminazione con truffa a Monaco di Baviera in Champions), ha portato nell’ordine:

        BORUC, DE SILVESTRI, CASSANI, NATALI, FELIPE (9 milioni all’Udinese), CRISTIANO ZANETTI, BOLATTI, BEHRAMI, D’AGOSTINO (altri 9 milioni a foraggiare le casse dei Pozzo), “FORREST GUMP” ROMULO, RUBEN OLIVERA, KHARJA “IL FERROVIERE”, LAZZARI, CERCI, MARCHIONNI, IL TANQUE SILVA, NACHO CASTILLO e KEIRRISON.

        Tutti T-I-T-O-L-A-R-I anche questi, ma di un livello LEGGERISSIMAMENTE inferiore.

        Dopodiché è passato al Bologna. Lo prese in B a metà stagione, quando era in piena zona promozione diretta, lo rivoluzionò a gennaio comprando mezza Samp e la squadra fu promossa solo agli spareggi con il Pescara e solo per la regola secondo cui, in caso di doppio pareggio, viene promossa la squadra arrivata prima in classifica (altrimenti con l’1-1 a Bologna dopo lo 0-0 a Pescara in A sarebbero andati gli abruzzesi). Dopodiché fu allontanato l’anno successivo, con la squadra in piena zona retrocessione, perché contrariamente a Di Vaio e al resto della dirigenza non intendeva sostituire il suo pupillo Delio Rocky con Donadoni (che poi puntualmente salvò in carrozza i rossoblu).

        E rieccolo qua, al grido di “plusvalenza”. Tra gli acquisti dell’ultimo anno e mezzo:

        DRAGOWSKI, DE MAIO, SALCEDO, BRUNO GASPAR, DIKS, MAXI OLIVERA, MILIC, BIRAGHI, CARLOS SANCHEZ, CRISTOFORO, TELLO (TE), SAPONARA, GIL DIAS, EYSSERIC, L’HAGI POCO BONO e ZEKHGNIGNI.

        Eccellenti gli oltre ottanta milioni (su quasi centodieci disponibili) spesi per portare (anche) alcuni dei suddetti campioni nell’ultima campagna acquisti, ma d’altronde si sa, con Corvino non si buttano più via i soldi. Pozzo, che dopo i diciotto milioni complessivi per Felipe e D’Agostino ha chiuso bottega sapendo di non poter più ripetere un simile colpo, lo può testimoniare.

        I risultati di Pradè con la Roma (oltre trecentocinquanta milioni di debiti), la Fiorentina dal braccino retrattile e la Samp di Ferrero (basterebbe questo, ma aggiungiamoci pure bacino d’utenza e ricavi inferiori a quelli della Fiorentina) stanno lì a testimoniarne la bravura.
        Quelli di Corvino, soprattutto da quando sette-otto anni fa i Della Valle hanno chiuso i rubinetti… beh, anche. Capisco però che a forza di ragionare di plusvalenze sia difficile parlare di calcio e di campo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Leo - 3 anni fa

          Se si scrive di nomi e date con la tua presunzione bisognerebbe fare prima un ripassino. MARCHIONNI, NATALI, C.ZANETTI, DE SILVESTRI non solo sono arrivati prima di Fiorentina-Bayern ma era addirittura tutti titolari nel 3-2 del Franchi e di quella magnifica cavalcata in Champions. Degli scarsoni, eh?!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. 29agosto1926 - 3 anni fa

          Discutere con te è inutile e non lo faccio.
          Il mio eroe? Ti ho etto che è bollito e tu mi vieni a dire il mio eroe. Tempo perso, ripigliati! Non vale la pena commentare con chi è prevenuto. stai beme e ogni tanto prendi un valium ti fa bene

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Zompaperete - 3 anni fa

    Sul giocatore c’era già la Fiorentina ma quella di Pradè che infatti ha pensato bene di portarlo alla Samp….Corvino c’e Arrivato dopo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone Bargellini - 3 anni fa

      Veramente a gennaio 2017 Corvino c’era da 6 mesi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Zompaperete - 3 anni fa

        meno male fai il giornalista!! il nome usci già un paio di anni fa! nel 2015 ci segnò

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Lk - 3 anni fa

    Avrebbe fatto la fine di Hagi, Lo Faso etc… Cioè tribuna, primavera o ipotetico prestito, è stato sempre così, a parte Berna e Chiesa che grazie a Sousa li ha lanciato, altrimenti anche loro …. La Samp può permettersi di scommettere sui giovani molto più di noi. I tifosi difficilmente attaccano giocatori o società!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ivo - 3 anni fa

      Tutta in società dovrebbero rendersi conto che per quest’anno ormai non ci sono più obiettivi, il 7° posto è impossibile alla luce dei valori espressi dalla Fiorentina. L’unico obiettivo rimasto potrebbe essere appunto quello di lanciare qualche giovane. E allora buttiamoli nella mischia, chissà che qualcuno si riveli davvero buono.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ilRegistrato - 3 anni fa

      Se I giovani sono forti giocano. Non c’entrano niente I tifosi. Vatti a rivedere a che eta’ hanno esordito alla Fiorentina tipi come Antognoni, Baggio, Batistuta (18,20, e 22 se non lo sai) e vedi che qui I giovani si fanno giocare se sono da Fiorentina. Bernardeschi gia’ giocava alla grande prima di Sousa ed e’ stato frenato solo da un grave infortunio. Certo se uno arriva solo per il nome (Hagi) o perche’ il nostro Bidon-Scout deve fare dei favori al suo giro di procuratori (Lo Faso, Vlaovich) e’ difficile che abbia delle buone chance in campo. Ti ricordo anche che al primo giro del Bidon-Scout alla Fiorentina ci aveva portato un certo Brivio, terzino sinistro, propagandato come il nuovo Maldini. L’allenatore non lo faceva mai giocare e gente come te e molti giornalisti plagiati dal Bidon-Scout si chiedevano come mai non giocava mai. Vatti a rivedere la carriera di Brivio e poi vediamo se aveva ragione l’allenatore o il Bidon-Scout.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Lk - 3 anni fa

        Innanzi ttt non puoi paragonare Baggio, Antonioni etc a Kownacki. Parlando di 30 anni fa, c erano pochi gg da osservare e la max parte italiani, visionavi l argentina, il brasile e qualche altra nazione. Quanti fenomeni uscivano dai paesi dell est? Uno ogni 20 anni, oggi è pieno. Oggi anche la Korea del Nord tira fuori giocatori. Chiaro che se Corvino avesse azzeccato ogni acquisto non stava qui alla Fiorentina. Vai a vedere quanti cessi hanno acquistato il Barca, il Real, il Mila, Juve etc… Il problema è che si “ragiona sola ad un verso” e non si è realisti. Devo ricordarti l acquisto di Cuadrato!? Quanti di voi l avevano bollato come brocco!? E Salha ?! Borja era retrocesso … Tornando indietro cn gli anni gli acquisto di Corvino e Prandelli t hanno portato in CL dopo una vita.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 3 anni fa

          Lui sa già che Lo faso e Vlahovic e un son boni………………. del resto si accontentava di prenderne solo due a Roma, figurati come l’è bono lui……………….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ilRegistrato - 3 anni fa

            Ecco il commento del perdente da dodicesimo posto mi mancava. Ti dovresti vergognare a mettere quella data gloriosa come nick.

            Mi piace Non mi piace
          2. Lk - 3 anni fa

            Ma sai il bello qual’è?! Che secondo lui Pradè è un fenomeno (chiedete a quelli della Roma) ma lo stesso ha preso Ramirez e Zapata, prima della Samp, uscirono voci che li seguiva Corvino, e proprio lui, ed altri avevano etichettato i due calciatori come Brocchi, attaccando Corvino!!!

            Mi piace Non mi piace
  16. user-2073653 - 3 anni fa

    Nulla di nuovo…secondo me Corvino non distinguerebbe Maradona da Luis Silvio Danuello…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. curra. - 3 anni fa

    Poco male, una plusvalenza in meno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy