Pedullà: “Pradè ha collezionato omissioni di ogni tipo. I risultati non lo premiano”

“Da Montella a Iachini la musica non è cambiata, il progetto Fiorentina deve ancora partire”, scrive il noto esperto di mercato

di Redazione VN

In un lungo articolo scritto per gazzetta.it Alfredo Pedullà ha fatto il punto sui direttori sportivi, dedicando un paragrafo anche a Daniele Pradè. “Il direttore sportivo della Fiorentina ha collezionato omissioni di ogni tipo. La più importante: non aver indirizzato Commisso sulla scelta dell’allenatore […]. Da Montella a Iachini la musica non è cambiata, il progetto Fiorentina deve ancora partire, Prandelli sta cercando di salvare il salvabile ma la domanda è: sarebbe giusto andare avanti con lui che è la storia viola ma forse non può rappresentare la migliore garanzia per il futuro? Pradè sul filo anche lui: prima di Firenze doveva andare alla Samp, era fatta ma ha preferito tornare alle origini, i risultati non lo premiano. Ma c’è chi è messo peggio […]”.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 1 settimana fa

    Ma lui come fa a saperlo che Pradé non ha insistito per un’altro allenatore? Gliel’avrà mica detto Pantaleone?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Atarax - 1 settimana fa

    omettere significa trascurare, tralasciare deliberatamente qualcosa, l’omesso appunto. secondo alfredo, il ds avrebbe volontariamente taciuto fatti importanti al presidente, al fine di nuocere … perché, alfredo, diccelo tu – che sai cose che noi umani …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hap Collins - 1 settimana fa

      Alfredo Fuffa Pedullà

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy