Pedullà: “Pedro al Flamengo, ci siamo: domani l’incontro, ecco la cifra”

Pedullà: “Pedro al Flamengo, ci siamo: domani l’incontro, ecco la cifra”

Pedro torna in Brasile, lo aspetta il Flamengo

di Redazione VN

Pedro viaggia spedito verso il Flamengo, è durata pochissimo la sua esperienza a Firenze. Oggi l’attaccante non ha partecipato all’allenamento dei viola in vista dell’impegno con l’Atalanta di Coppa Italia, chiaro indizio di una cessione ormai imminente. Domani alle 13 l’appuntamento con il suo agente che porterà l’offerta del Flamengo: 14 milioni. Una cifra giusta per chiudere e che consentirebbe alla Fiorentina di recuperare quanto investito la scorsa estate per prelevarlo dal Fluminense. Come più volte sottolineato, Pedro aveva messo in cima alla lista delle preferenza proprio il Flamengo malgrado il pressing del Gremio. Lo scrive Alfredopedulla.com.

Nei giorni scorsi Violanews.com aveva anticipato la scelta del giocatore

calciomercato

Uva: “Restyling Franchi? Giusto tenere aperte tutte le porte, ma l’area Mercafir resta l’opzione più intelligente”

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Violentina - 2 settimane fa

    #viapradèdafirenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gol di tacco di Simeone - 2 settimane fa

    È un grave errore averlo preso al posto di un attaccante pronto..abbiamo fatto il girone di andata senza un attaccante vero..questo è l’errore grave di prade’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iG - 2 settimane fa

    Bene…spero che da ora in poi non si prendano più giocatori Brasiliani.
    Il Brasile da tempo non è più una potenza del calcio, anzi!

    E soprattutto è dimostrato che negli ultimi anni di brasiliani in Europa ne arriva al top uno su 1000.
    Argentini e Uruguay meglio, europei ancora meglio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. renesviola - 2 settimane fa

    Che ne sa delle cifre Pedullà ‘?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. riccioloviola - 2 settimane fa

    In altro sito si parla della cessione di Pedro con diritto di riscatto a 12 mln e prestito oneroso per 1mln. Come stanno realmente le cose????? Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. glover_3713546 - 2 settimane fa

    Pedro è stato pagato 11 milioni + 3 di bonus.. ma non avendo mai giocato bonus non ne ha presi, quindi sono 3 milioni in più nelle casse della Fiorentina. L’affare finanziario perlomeno è stato ottimo… ma desso vanno investiti bene… Berge e Soucek a centrocampo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ottone - 2 settimane fa

    Complimenti a tutto lo staff tecnico. Un’operazione da manuale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. glover_3713546 - 2 settimane fa

    Accidenti, bella plusvalenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ilRegistrato - 2 settimane fa

    Grave errore che almeno dal punto di vista finanziario e’ stato rimediato. Ora pero’ Prade’ metta dentro questi due centrocampisti se non vuole essere giubilato subito a inizio febbraio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. renesviola - 2 settimane fa

    io penso sia un grave errore. Mi limito a riportare le parole di Pradè alla presentazione. Se è una persona seria deve rimangersele oppure c’è qualcosa di altro. Io conosce bene Pedro l’ho visto giocare in Brasile : è forte. Darlo via è una grande stupidità. Ma mi chiedo perchè Pradè lo ha preso ? Non sapeva ( lui è Ds ) che per i brasiliani ci vuole tempo di ambientamento ( lui tra l’altro dopo un infortunio grave ) ? Non considerava che Pedro è considerato nel suo paese un top player : viene quì non lo si fa giocare, non lo si considera…si mette in campo quando la squadra sta perdendo e sono saltati gli schemi per una manciata di minuti. Siate seri . Comunque il minimo è che Pradè deve una speigazione a tutti i tifosi viola. Tiene Boateng e dà via Pedro. Mi chiedo il vero flop compravato dalle partite giocate non è forse Boateng ?
    comunque quest è la dichiarazione di Pradè alla presentazione di Pedro :

    Daniele Pradè, ds della Fiorentina ha accompagnato Pedro Guilherme alla presentazione ufficiale del suo arrivo in viola.

    “E’ dall’inizio che tutti voi chiedevate una punta a gran voce. Adesso è arrivata. Per noi Giovanni Simeone era una punta forte e se non avesse avuto un’opportunità saremmo rimasti con lui. E’ stata un’operazione lunga, difficile, ma adesso spetta a lui lavorare e dimostrare le sue qualità. E’ un attaccante moderno e dovrà mettersi a disposizione dopo un periodo di stop ma adesso è al 100%. Siamo a posto così”.

    E’ difficile trattare col Brasile per la frammentazione dei cartellini?
    “Intanto sono contento e faccio i complimenti a Pedro perché ha studiato l’italiano appena ha saputo che la Fiorentina era interessata a lui. E’ un acquisto di crescita che non va a sminuire il valore di Vlahovic perché abbiamo due punte giovanissime e una come Boateng che deve farli crescere entrambi. Le trattative sono difficilissime. Se non hai l’appoggio totale del procuratore diventa impossibile. E’ iniziata con costi improponibili e siamo arrivati fino all’ultimo giorno con la trattativa da chiudere”.

    Perché fin da subito avete deciso di puntare su di lui?
    “E’ un goleador, un attaccante che vive per il gol. E’ un calciatore che dentro l’area fa molto male ed è la caratteristica principale che ci poteva servire. Dovrà migliorare su tanti aspetti, ma il gol è la caratteristica principale”

    Vergogna !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. glover_3713546 - 2 settimane fa

      Ma se gli allenatori italiani non glielo mettono in campo, Pedro, che deve fare Pradè? Picchiarli? Almeno ha fatto una bella plusvalenza, che tornerà utile per il Mercato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. CippoViola - 2 settimane fa

        Magari domandarsi perché?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. renesviola - 2 settimane fa

        hanno messo in campo Boateng il chè è tutto dire

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. gjsbe - 2 settimane fa

        Dice che un è bono nemmeno per la primavera…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Max - 2 settimane fa

    Io fossi il presidente, chiederei al direttore sportivo il perchè, in estate sono stati spesi tutti quei milioni per un giocatore che non è mai stato provato in campo. Delle due una: o il direttore è incapace e stava per buttare via tanti soldi per un bidone, o ha dovuto fare qualche favore a qualche agente senza pensare al bene della squadra. Se poi veramente, nonostante non abbia mai giocato, te lo ricomprano per la stessa cifra, avrei ancora più dubbi.
    Se veramente i soldi non sono un problema, lo dai in prestito in Europa per vedere di che pasta è fatto.
    Tanto peggio di Boateng non credo avrebbe potuto fare.
    Credo che al primo ciclo di Montella il vero artefice del mercato straordinario fu Macia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Up The Violets - 2 settimane fa

    Per Duncan al momento c’è il via libera o lo stallo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy