Pedullà: “Il referente dell’operazione-Suarez è Cognigni”

Pedullà: “Il referente dell’operazione-Suarez è Cognigni”

“Verrà solo uno tra Walace e Milinkovic-Savic. Sul serbo la Fiorentina supera la Lazio. Salah…”

di Alessandro Nepi
Alfredo Pedullà, calciomercato

Nel corso di A pranzo con il Pentasport è intervenuto l’esperto di mercato Alfredo Pedullà nella consueta finestra quotidiana delle 14: “Il referente dell’operazione Suarez è direttamente Cognigni. E’ stato sedotto e abbandonato da Inter e Milan ora è il primo tassello per il centrocampo viola. Il secondo è Milinkovic-Savic, visto che la Fiorentina ha mandato degli emissari in Belgio e sta mettendo la freccia di sorpasso sulla Lazio. Non credo che i viola vadano a prendere sia su Milinkovic-Savic che Walace, un profilo giovane tra i due può bastare. Gomez al Besiktas? Il giorno caldo può essere lunedì, le parole di ADV sembrano già un congedo. Per rimanere a Firenze deve solo congelarsi l’ipotesi turca. Con Savic diretto all’Atletico la Fiorentina deve buttarsi su un difensore. Astori? Non era convintissimo di andare a Napoli, ma si stanno risolvendo i problemi relativi al suo sponsor e ai diritti d’immagine”

Poi continua: “Mi auguro che la vicenda Salah non sia in contraddizione con quanto detto finora: quando prendi una linea devi portarla fino in fondo, e finora la Fiorentina ha sempre fatto così. Ma ora la Roma sembra veramente vicina all’egiziano e la Fiorentina può uscirne a pezzi. Il prestito di Destro non può essere un indennizzo. Se parte Gomez, Destro più Gilardino è comunque una doppia operazione importante. Gila merita un’altra chance da grande protagonista”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy