Pedullà: “Chiesa-Fiorentina, vicina la fumata bianca. Occhio a Demme”

Pedullà: “Chiesa-Fiorentina, vicina la fumata bianca. Occhio a Demme”

Il giornalista ha fatto un punto serale della situazione viola a Sportitalia

di Redazione VN

Così Alfredo Pedullà, poco fa, a Sportitalia:

Più il tempo passa, più aumentano le possibilità di una permanenza alla Fiorentina di Federico Chiesa. La Juventus si aspettava che il giovane attaccante o il padre uscissero allo scoperto e invece il silenzio dei due ha di fatto allentato la presa dei bianconeri, che adesso, in pratica, non possono più investire la cifra necessaria all’acquisto del talento non solo viola, ma anche della Nazionale. Adesso Chiesa dovrà mettersi d’accordo con Commisso per il nuovo ingaggio, considerando che la Juve gli aveva offerto 5 milioni l’anno. Nella giornata di venerdì Veretout farà le visite mediche con la Roma, mentre per il centrocampo di Montella prende sempre più corpo l’ipotesi legata a Diego Demme, che vuol giocare in Italia. Tra l’altro è stato in vacanza poche settimane fa proprio in Toscana.

QUI LA SCHEDA DI DIEGO DEMME A CURA DI TUTTITALENTI

Calciomercato – Le operazioni effettuate dalle 20 squadre di Serie A (aggiornato)

Cifre discordanti per la cessione di Hugo. Intanto i viola sono vicini ad un centrocampista

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Black2000 - 3 mesi fa

    Sono curioso di vedere come va a finire questa telenovela!!
    Se la Fiorentina per tenere Chiesa gli deve dare lo stipendio
    promesso dalla Juve,5 Milioni!!, come fa a gestire uno spogliatoio
    che +/- hanno stipendi che si aggirano su 1/1,5 milioni.
    Senza dimenticare che Chiesa è un buon giocatore, ma non fa ancora parte
    di quelli che possono risolvono le partite!!, altrimenti non si spiegherebbe
    come mai la passata stagione abbiamo rischiato la B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ottone - 3 mesi fa

    Beh, ma secondo l’esperto Chiesa NON ERA GIA’ della Juve?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy