Milenkovic, il Milan non molla la presa: a gennaio presenterà una nuova offerta

Milenkovic è ancora nel mirino del Milan che a gennaio proverà a prenderlo

di Redazione VN

Il Milan non è riuscito in questa ultima sessione di mercato estiva a prelevare il fatidico difensore centrale, ma a gennaio vorrebbe riprovarci. Stando a quanto riferisce SportMediaset, grazie al fondo economico incassato dalla cessione di Paquetà e al possibile addio di uno tra Duarte o Krunic, il club di Via Aldo Rossi sarebbe intenzionato a puntare nuovamente tutto su Milenkovic, centrale difensivo della Fiorentina di Rocco Commisso. Kabak e Simakan le possibili alternative.

FOTO – UNA BUONA NOTIZIA, RIBERY E’ TORNATO A FIRENZE

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 3 settimane fa

    Non so come si possa trattare col Milan dopo il biscotto con Rebic….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tonipilat_1415134 - 3 settimane fa

    Se non sbaglio il procuratore è ramadani!! Tutti i suoi calciatori stanno dando problemi, anche maksimovic a napoli. Cercano di arrivare alla fine del contratto, si comportano male, sempre nel tentativo di accaparrarsi il mega contratto!! Che schifo di gente!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. violaebasta - 3 settimane fa

    Il titolo come spesso accade è incompleto. Tranquilli, lo termino io.
    Milenkovic, il Milan non molla la presa: a gennaio presenterà una nuova offerta e se sarà ridicola come quella presentata qualche settimana fa riceverà un altro bel 2 di picche da Rocco commisso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Valter - 3 settimane fa

    Ora che il mercato è finito si potrebbe parlare del campionato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. jameslabriexxx - 3 settimane fa

    Poi toccherà con castrovilli…la novella dello stento…smp uguale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. alessandro - 3 settimane fa

    Milenkovic è un giocatore da grande club. Se e quando andrà via da Firenze, in Milan non se lo potrà comunque permettere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. SoloLaViola - 3 settimane fa

    Se offrono 40 o più, bene darlo via. Stessa storia di Chiesa, se deve stare scontento e con la testa a altre squadre, prima di rimetterci parecchi quattrini meglio vendere e reinvestire su chi ha più voglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gerrone - 3 settimane fa

    si rincomincia fino a gennaio e osso ole non leggere più queste notizie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. riccioloviola - 3 settimane fa

    E VAI COL TORMENTONEEEEEEEEEE
    Direzione mi raccomando non fateci perdere una battuta….grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. jackfi1 - 3 settimane fa

    è chiaro che i giornali ora vanno a nozze con la situazione della Fiorentina. Si può apprezzare la sincerità ma se il tuo DS si presenta in conferenza stampa e dice, nonostante il presidente avesse confermato in blocco la difesa, che sia Milenkovic che Pezzella con un’offerta giusta sarebbero partiti, esponi tutta la squadra a voci di mercato continue. Puoi anche mettere in programma la vendita ma almeno tienila sottotraccia, perchè adesso oltre a Pezzella e Milenkovic fai entrare nel calderone del calciomercato pure altri giocatori come Castrovilli o Dragowsky che da qui a gennaio finiranno sicuramente in qualche notizia di mercato che può finire per destabilizzare un ambiente che dopo anni di lotta salvezza avrebbe bisogno di serenità interna. Inoltre così facendo ti ritrovi molte più squadre che proveranno a convincere sottobanco i tuoi giocatori perchè l’idea che hai lasciato filtrare è che con le giuste offerte tutti si vendono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Johan Ingvarson - 3 settimane fa

    Se Quarta in questi mesi dovesse rendere bene, lo venderei a gennaio e non ne parlerei più. Almeno si evita di farsi prendere per la gola in estate con la scusa del contratto in scadenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. andrea - 3 settimane fa

    Viviamo in un calciomercato perenne. Ormai le notizie di questo sport raccontano soltanto le questioni legate al mercato. In questo come nel resto della società tutto verte intorno al denaro, se togli la fredda matematica da una qualsiasi discussione, non rimarrà niente. Il denaro come generatore simbolico di tutti i bisogni, scriveva Marx, e questa società lo esprime in pieno. Una pagina di tattica, una di gossip, e poi tutto segue la logica del denaro. Se si parla del centro sportivo la cosa che appare maggiormente importante è il costo. Se arriva un giocatore si guarda al fatto che sia arrivato gratis (e gratis non è mai) come difetto, o almeno come metro di giudizio tecnico, subito. Lo sport, almeno smettiamo di chiamarlo con questo nome

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. bianco - 3 settimane fa

    Ora si ricomincia con Milenkovic che palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Eziogòl - 3 settimane fa

    E lo avrà, gratisse. Anzi, seondo me ci toccherà pagà noi a loro. E non lamentatevi; grande Milan, grande Mediaset,il grande Silvio: loro hanno fatto un impero. A cui siete asserviti,tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Horsenoname - 3 settimane fa

    Anche questa non è molto comprensibile , Pioli ha allenato tante squadre mi chiedo come mai cerca di destabilizzare solo la Fiorentina chiedendo di portarci via giocatori a ripetizione , ha capito che la proprietà non è più Della Valle e il ds non è Corvino ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

      Vero, ma lo stesso Pradè ha detto che se Milenkovic non rinnova (magari, ma lo farà col procuratore che si ritrova?) verrà venduto. Quando? Dipende dalla classifica e probabilmente dal rendimento di Martinez e Igor (ammesso che Iachini lo faccia giocare).
      Ma come ho detto, bisognava anticipare e pensarci lo scorso anno, perché nonostante l’annata disastrosa lui era e continua ad essere uno di quelli che vale e, fatto non banale, segna pure tanto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. jackfi1 - 3 settimane fa

      Ancora a tirare in mezzo i Della Valle. Ormai sono il passato, come lo è Corvino. Però vediamo la realtà negli occhi, finchè non avremo uno stadio di proprietà in termine di gestione della rosa non ci sarà differenza tra Commisso e Della Valle. Come è stato dato via Bernardeschi verrà dato via Milenkovic da Commisso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy