Mercato, la raffica di Di Marzio

Mercato, la raffica di Di Marzio

Il caldo inizia a farsi sentire, mentre l’estate del mercato è già rovente da un po’. Soprattutto per l’Inter, che chiude per Montoya, finalmente conquistato e preso. E giovedì probabilmente …

di Redazione VN

Il caldo inizia a farsi sentire, mentre l’estate del mercato è già rovente da un po’. Soprattutto per l’Inter, che chiude per Montoya, finalmente conquistato e preso. E giovedì probabilmente le visite mediche, dopodiché sarà un calciatore nerazzurro. E lo stesso vale per Miranda, altro regalo di Thohir per Mancini. Intanto però sfuma Imbula, molto vicino al Porto adesso. Kuzmanovic lascia Milano, direzione Basilea, mentre chi ci resta ben saldo è Ranocchia, che rinnova fino al 2019. A centrocampo obiettivo concreto è anche Mario Suarez, sul quale c’è però anche il Tottenham. Non solo, però: Ausilio studia anche la situazione di Allan, sul quale è in vantaggio però il Napoli. Movimenti frenetici anche in attacco: da Valbuena a Perisic a Cuadrado, i nerazzurri non si fermano.

E il Milan non sta di certo a guardare. Cominciano le conferme, la prima è quella di Niang, che rinnova fino al 2019. Muntari, invece, lascia Milanello: è ufficiale infatti la risoluzione del contratto. Chi arriverà a centrocampo è Josè Mauri dal Parma. In uscita anche Gabriel, che potrebbe andare un’altra stagione al Carpi, ma su di lui c’è anche il Tolosa. Sul fronte entrate, invece, possibilità in difesa per Nastasic. Nelle prossime ore incontro con l’agente del calciatore.

A tenere banco in questa finestra di mercato è anche l’affare legato a Destro. Monaco sì, Monaco no, ed intanto ecco l’inserimento del West Ham, che ha contattato la Roma, che punta a un trasferimento definitivo, a differenza degli Hammers che per ora puntano al prestito. Chi di giallorosso di potrebbe vestire, invece, è Luiz Adriano, obiettivo concreto di Sabatini. Oppure Dzeko, messo nel mirino ormai da tempo. Per la porta, invece, piace Sergio Romero. E in uscita? C’è Holebas, sempre più vicino al Watford, e Gervinho e Doumbia, che potrebbero andare in Cina. E a tenere banco è anche Jovetic: possibile un suo ritorno in Italia, domani l’agente a Milano per discutere del futuro del ragazzo. Chi si muove in attacco è anche la Juventus, che in uscita ha continui contatti con il Siviglia per Isla, e che mantiene vivi i contatti per Cuadrado. In uscita anche Ogbonna, che ha offerte importanti dall’Inghilterra da Everton e Southampton. Cuadrado, ex Fiorentina. I viola sono sempre più fiduciosi di tenere Salah, e intanto valutano il ritorno di Behrami. Per la porta, invece, sempre viva la pista Storari, sul quale c’è anche il Cagliari. Non solo: la novità, per la viola, si chiama Sportiello.

Attive anche le genovesi. La Sampdoria adesso è davvero ad un passo da Fernando, ennesimo regalo di Ferrero al nuovo allenatore Zenga. In uscita, Cacciatore potrebbe andare al Chievo, che confermerà il prestito di Mattiello dalla Juventus. Il Genoa, invece, punta M’Poku, reduce da una buona stagione al Cagliari (che intanto potrebbe rinnovare il contratto di Cossu) sostituto ideale del partente Lestienne. Il resto? Mirante vola a Bologna, dove firmerà un triennale. Paloschi resta a Verona, sponda Chievo, con il quale ha prolungato il contratto. Tra entrate ed uscite, in fermento anch il mercato del Sassuolo, che punta Zapata ma potrebbe perdere Vrsaljko, che punta Sbrissa ma potrebbe perdere Manfredini. Tanti affari in essere con il Napoli, quindi. Napoli che continua i contatti con il Torino per Darmian, e che intanto incontra il Genoa per Perotti. La Lazio continua a pressare il Genk per Milinkovic-Savic, il Palermo si avvicina sempre più a Calleri del Boca Juniors. In Serie B, il Novara è vicino all’acquisto di Tozzo dalla Sampdoria. E per finire all’estero il Real Madrid punta Benatia se dovesse partire Sergio Ramos. Tra novità, tormentoni, contatti e abboccamenti il mercato va avanti.

Gianlucadimarzio.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy