L’appeal internazionale può spingere Chiesa lontano dall’Italia

L’appeal internazionale può spingere Chiesa lontano dall’Italia

La pista italiana resta la più percorribile per il futuro del talento viola, ma le voci dall’estero si fanno sempre più insistenti

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

Appena tornerà disponibile, Roberto Mancini lo getterà subito nella mischia. Lui, così come Luigi Di Biagio, che ne ha ottenuto il lasciapassare per l’Europeo Under-21. Perché Federico Chiesa non è un patrimonio esclusivamente appannaggio della Fiorentina e i recenti sviluppi sul suo conto ne sono la più stretta testimonianza. Dal dito puntato e le accuse per simulazione all’apprensione dopo il riacutizzarsi dei fastidi fisici nel ritiro di Coverciano, il passo è stato breve. Il motivo è presto detto: il classe ’97 è sempre più una risorsa nazionale e, nella rinascita tecnica azzurra, rappresenta uno dei fulcri più fulgidi. Tanto che, prima di abbandonare il Centro Tecnico Federale per i problemi al retto addominale, era stato impiegato in tutte le gare dell’Italia nell’era Mancini.

Se da una parte la Juventus e l’Inter spingono per averlo, dall’altra il Milan prova a inserirsi nella corsa all’oro. Il panorama, però, è diventato progressivamente più largo. Il Tottenham e il Bayern Monaco osservano, consapevoli che evitare un’asta sarà impossibile. La Fiorentina non ritocca il contratto di Chiesa da novembre 2017, quando Fede è diventato il più pagato dell’intera rosa. Leader tutto d’un tratto, ma inevitabilmente. Anche gli sponsor ne hanno compreso il crescente appeal: l’accordo con Nike si avvicina al livello di quello sottoscritto da Verratti. Il ventaglio della richiesta viola per il suo cartellino è difficilmente fissabile in numeri dettagliati: molto dipenderà dalle condizioni alle quali le parti vorranno sottostare, specialmente se in Viale Fanti decideranno di non accettare contropartite tecniche.

La Fiorentina, onde evitare casi diplomatici e uno scontro con i tifosi, non disdegna la cessione fuori dai confini italiani. Sarebbe più “comoda”, ma il giocatore potrebbe non essere d’accordo. L’interesse inglese e tedesco rimane, questa è l’unica certezza. Da una parte, il Tottenham deve rinforzarsi per mantenere un’asticella ormai alzata da stagioni: sia in estate che a gennaio, gli Spurs non hanno operato alcuna operazione in entrata, stabilendo un nuovo record per la Premier League. Una motivazione è riconducibile ai costi relativi al nuovo stadio, ma da luglio l’inoperosità non sarà più contemplabile. In Baviera, invece, il Bayern Monaco ha la necessità di sostituire una volta per tutte Robben e Ribery, ancora protagonisti ma non più imprendibili come quando eliminarono la Viola di Prandelli dalla Champions League.

Violanews consiglia

Da Mourinho a Solskjaer, il ManUtd resta su Milenkovic ma in modo più freddo

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 6 mesi fa

    ho sentito una scoop pazzesco a Radio TuttoSport: pare che che lo vendano direttamente a primavera! Pare che stia svuotando l’armadietto accanto a Pjiaca. Va beh dai è stato bello così su …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Barsineee - 6 mesi fa

    grande Alan1971. Io però venderei anche Hugo e Laurini che comunque quei 4/5 milioni in due secondo me te li danno. Poi su quelli altri non mi pronuncio perché io non seguo il calcio maggiore ma in ogni caso Montolivo come motivatore e perno del centrocampo lo prenderei. Bisogna anche aggiungere che Sonetti è bravo a far crescere i giovani e i giovanissimi e quindi sicuramente utile per i prossimi anni. Falcinelli non lo prenderei perché non credo che accetterebbe la discesa in serie minori ma magari gli facciamo un contratto con svincolo nel caso si retrocedesse. Ma vogliamo anche prendere Tino Costa e Benaouluane come obiettivi 2021? E poi non dimentichiamo di vendere anche la Women fino a quando ci danno due soldi. Insomma #250milionicash #siamoliberi #gubbiocincuriosisce #pisacanesempre #proprietapoveramatoscana #megliopoverimaonesti #legapro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan1971 - 6 mesi fa

      Certo Barsineee, qualcosa c’è da limare.
      – Hugo e Laurini probabilmente sono vendibili, anche in cambio di utensili e generi di seconda necessità che fanno sempre comodo.
      – l’ultima ora dice che Lo Faso ha preferito il Carpi, che ha stipendi più appetibili.
      – Falcinelli invece ma ha scritto sul suo gruppo whatsapp “Amici di Consuelo” che non viene sennò gli tocca restituire 5 euro a Thereau che l’anno scorso glieli aveva prestati per due Pepsi.
      – Infine Valcareggi sta proponendo con insistenza un brasiliano, tale Caterigno, per fare l’ala destra. Segni particolari: ha 3 chiappe, è terrapiattista convinto e a febbraio torna a Rio perchè deve dare una mano a suo cugino che ha una fabbrica di coriandoli in nero.

      Infine, novità su Freitas: a ottobre sarà il nuovo conduttore del gioco a premi portoghese “L’isola delle plusvalenze”.
      Il format prevede che 10 esuberi di serie A stiano 2 mesi a Casette d’Ete a cibarsi di bacche, muschi e licheni, vestiti solo di mocassini da 1.000 euro l’uno.
      Chi sopravvive vince una settimana nel Salento, dove la nota Volpe terrà il seminario “Come distinguere una nutria da uno Zaniolo – Corso pratico di DG in 6 lezioni”. Dicono ci sia la fila, per non andarci.

      #toledoregaloperfirenze #tinocrostachericordi #noncifaremotrovareimpreparati #senonloconosceteèunproblemavostro #maxioliverafuturocapitano #sonoquipervincereuntrofeo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alan1971 - 6 mesi fa

    Squadra 2020 fatta:

    Terraciano;
    Laurini, Hugo, Castagno;
    Munari, Marrone, Pisacane, Pigno Colado;
    Pèvaro;
    Gelindo, Petrolio

    Gli ultimi 2 rigorosamente in prestito, rispettivamente dal Deportivo Estremoduro e dal River della Platessa.
    Colpi della Volpe: Castagno e Pigno Colado, soffiati al Chelsea e al PSG.
    Restano i dettagli dei ritorni di Lobont, Lo Faso, Falcinelli, Kharja e – udite udite – Montolivo, per completare la rosa che avrà la Champions come obiettivo minimo.

    Allenatore: Nedo Sonetti

    #volpedelsalento #scarparichepassione #prescrizioneforever #amiconidimoggi #schedetelefoniche #mammaebe #omoneroinaccappatoio #regionalepergubbio #mocassini #casettedete #2018arcobaleniviola #scudettonel2011 #stadionel2008 #buhodibilancio #compartoaziendale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. filippo999 - 6 mesi fa

    basta immaginare questa Fiorentina senza Chiesa , e subito ci rendiamo
    conto di cosa ci aspetta il prossimo anno…perchè un altro Chiesa non lo
    trovi di sicuro…Simeone rimane perchè i modesti noi ce li teniamo stretti e
    col centrocampo che ci ritroviamo , saremmo a cavallo…purtroppo , i nostri
    dirigenti queste cose non le temono , perchè non hanno più vergogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Lk - 6 mesi fa

    Bè per l estero bisogna sempre vedere quale società ti cerca, se bussa il Liverpool o Guardiola nn penso che Chiesa disdegni queste destinazioni, detto ciò per l Italia nn penso che la Juve abbia a disposizione quella somma dopo l operazione Ronaldo, penso sia più avvantaggiata l Inter, ricordato che la proprietà è il presidente della Cina sono un unica cosa è nn ha caso il gg della visita a Roma, l Inter ha fatto un meting proprio a Roma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 6 mesi fa

    Quest’anno il mercato sarà lungo per la gioia dei giornalisti che poranno scrivere tutto ed il contrario di tutto senza paura di essere smentiti tanto una volta o l’altra ci indovinano. Ci vorrà pazienza perché la fine d’agosto è lontanissima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Paul - 6 mesi fa

    Federico Chiesa vale 150 milioni. Più veloce di tutti i giocatori in circolazione del campionato, fa gol spettacolari, da solo vale il costo del biglietto, quest’anno fa gol, gran senso di gioco, può giocare in più ruoli dell’attacco e fare il centrocampista, fa fare gol ai compagni= ottimo assistman, ampi margini di miglioramento . E questo giocatore non vale 150 milioni, se Antoine Griezman vale 250 allora il nostro Chiesa può valere 150 milioni. O forse perché gioca nella Fiorentina non deve valere nulla,!!?? Non capisco, gli altri valgono sempre tanto e noi dobbiamo svendere i nostri pezzi migliori. Federico Chiesa andrà via solo in contanti e senza contropartite tecniche sopravvalutate e senza dilazioni. La Juve è un’azienda quotata in borsa, Inter e Milan sono di imprenditori e finanzieri che guardano al profitto eChiesa è un grande investimento che verrà ripagato, saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-2073653 - 6 mesi fa

    Capisco il mestiere di giornalista ed il dovere di cronaca, ma uno stillicidio così tutti i giorni non è sopportabile per uno che ama la Fiorentina. Che Chiesa se ne vada secondo me è sicuro quasi quanto che non ci libereremo del Mago del Salento, la notizia sarebbe se rimanesse, per cui sarebbe bello se ci diceste solo quando va via dove va e basta. Dopodiché chissà il mitico Mago che fenomeni ci porta …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. filippo999 - 6 mesi fa

    sperando di sbagliarmi , temo proprio che lo venderanno quest’estate…
    il fatto che nessuno in società abbia aperto bocca su questa faccenda ,
    è molto sospetto…se avessero voluto tranquillizzare l’ambiente , non
    ci voleva nulla a dichiararlo incedibile , almeno per un altro anno , cosa
    del resto molto ragionevole , visto che il contratto gli scade tra diversi
    anni e considerato anche che tra un anno ci sono di Europei , grazie
    ai quali il giocatore potrebbe arrivare a valutazioni superiori alle attuali .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy