La Fiorentina vuole ingranare la Quarta: il punto sul pressing viola sul difensore

Quarta ha una clausola rescissoria con il River di 22 milioni che si innalza a 25 a ridosso degli ultimi giorni di mercato, ma andrà in scadenza nel giugno 2021

di Redazione VN
Martinez-Quarta

Su La Nazione si fa il punto sulla trattativa per Lucas Martinez Quarta (SCHEDA), difensore argentino classe ’96 del River Plate. Iachini – si legge – è rimasto molto impressionato dal giocatore, in particolare per le sue doti nell’anticipo del diretto avversario. Non sorprende quindi che la Fiorentina ci lavori sopra fin dalla ripresa del campionato dopo il lockdown.

Quarta, trattato anche da Milan e Inter in passato, ha una clausola rescissoria con il River di 22 milioni che si innalza a 25 a ridosso degli ultimi giorni di mercato, ma andrà in scadenza nel giugno 2021. Una carta a favore della società viola, nonostante i Millonarios continuino a chiedere una cifra tra i 10 ed i 15 milioni. Le pretese del club argentino potrebbero scendere con l’avvicinarsi della prospettiva di perdere il giocatore a zero. Quarta si parla di un prestito con obbligo di riscatto proposto da Pradè.

Martinez-Quarta
Photo by Marcelo Endelli/Getty Images
4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. simuan - 4 settimane fa

    …10, 15, 22, 25…ma dove sono i problemi?…i gobbi ci danno un monte di quattrini per Chiesa no???…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bianco - 4 settimane fa

    A me la nazione fa sorridere scrive che Quarta ha una clausola rescissoria di 22 milioni che salirà con il passare dei giorni a 25 poi dice che il Rover chiede dai 10 ai 15 milioni dato che ha il contratto che gli scade il 2021 ma che la Fiorentina lo può prendere a meno cioè si parte da 25 e si prenderà a meno di 10 ? Mah….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

      Buongiorno Bianco indipendentemente da questa notizia la clausola rescissoria non è obbligatoria, un club può anche trattare a causa di certe situazioni come ad esempio l’avvicinarsi della scadenza. Se il club proprietario invece non scende a patti diventa il valore da pagare senza discussione. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele - 4 settimane fa

      Non mi sembra difficile da capire, nel momento in cui fai un contratto al giocatore puoi fissare una clausola rescissoria, che non vuol dire che non puoi vendere un giocatore a meno ma che se arrriva quella cifra il giocatore può decidere di andare via e la società non può impedirlo, in questo caso la clausola fissata sul contratto di quarta è di 25 milioni però nel calcio le situazioni possono mutare ed è questo il caso, il river è alla fine di un ciclo sta cambiando allenatore e ringiovanendo la squadra, quarta è in scadenza di contratto e non ha intenzione di rinnovare perchè a 26 anni dopo aver vinto una libertadores e due campionati vuole mettersi in gioco in un campionato europeo, è chiaro che nessuna squadra al mondo spenderà mai 25 milioni per un giocatore che tra un’anno si svincola a zero e per questo il river è obbligato ad aprire alla cessione a cifre molto inferiori alla clausola rescissoria, al momento chiede 15 milioni a fronte di una nostra offerta di 10 ma più si avvicina la chiusura del mercato e più il river è obbligato ad abbassare le pretese per monetizzare dalla cessione del giocatore e non perderlo tra un’anno a zero

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy