Kalinic-Tianjin, c’è il sì del giocatore. Ma l’offerta rimane di 38 milioni

Le ultime sulla trattativa Kalinic: Corvino è tornato a Firenze mentre Ramadani continua a parlare con gli intermediari del Tianjin

di Redazione VN

Ore decisive per Nikola Kalinic? Forse. Stamattina il direttore generale della Fiorentina Pantaleo Corvino ha lasciato Milano per rientrare a Firenze, dopo aver incrociato nella serata di ieri Fali Ramadani. All’intermediario, uomo di fiducia del dirigente viola, sono delegati gli interessi del giocatore e in giornata stanno proseguendo i contatti con i rappresentanti del Tianjin Quanjian.

Secondo Premium Sport, il giocatore ha ormai detto sì. Guadagnerà 12 milioni di euro a stagione.

Anche Andrea Della Valle è a Milano, ma al lavoro nei suoi uffici e all’uscita per pranzo non ha rilasciato dichiarazioni sull’affare Kalinic. Secondo quanto riporta il sito gianlucadimarzio.com il club cinese non ha intenzione di spingersi oltre all’offerta da 38 milioni di euro e aspetta una risposta a breve, altrimenti andrà su un altro attaccante di livello internazionale. Difficile che la Fiorentina accetti questa cifra.

Secondo Alfredo Pedullà l’ultimo “sforzo” del Tianjin sarà aggiungere qualcosa come bonus: LEGGI QUI

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Roberto Maria - 4 anni fa

    Se ce lo lasciano in prestito fino a giugno accetterei se no 50 o nulla.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Julinho - 4 anni fa

    Ma di cosa stiamo parlando? Ma che razza di articolo è questo? Cosa volete che dica uno che si vede non raddoppiato ma pagato quasi dici volte di più il proprio stipendio? Deve dire no? Quello che preoccupa è, purtroppo come al solito, la Società. Anche se vuoi difenderla, continua imperterrita a comportarsi come fino a poco tempo fa. Giocatori a gennaio presi e completamente inutili, giocatori validi persi per scadenza, giovani più che promettenti lasciati andare via, il caso Salah dove a questo punto abbiamo fatto una figura di merda tanto da essere presi per i fondelli dai kebabbari egiziani, al caso Banaluane, a giocatori che hanno detto Firenze no grazie e si potrebbe continuare. Domanda per tutti: ma un tifoso cosa dovrebbe fare e pensare? Perché se è giusto per 50 milioni privarsi di un giocatore come pochi ce nesono oggi in quel ruolo è altrettanto giusto avere chiarezza e fermezza. La clausola prevede 50 milioni per la Fiorentina. E 50 milioni devono essere e senza entrare nel ginepraio dell’ingaggio al giocatore. Tra l’altro Kalinic non è in scadenza e se uno vuole fare cassa lo dichiara e lo cede a giugno perché a gennaio è impossibile avere anche un buon centravanti. E la Fiorentina è in corsa in tutte e tre le competizioni. Quindi se non si vogliono vedere un’intera città che contesta la Proprietà, i Sig.ri Della Valle devono far rispettare quanto da loro previsto e comunicato a tutti, città, giornalisti e tifosi. Volete Kalinic? Prego emettere un assengo di 50 milioni e un euro altrimenti il giocatore rimane a Firenze. I discorsi stanno da poche parti. Adesso sta alla Società dimostrare di essere credibile e degna della fiducia di ogni fiorentino e di ogni tifoso. Altrimenti solo uomini a credibilità zero, imbonitori e nulla di più!
    Il cuore per ora solo per la maglia!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. augustosandol_419 - 4 anni fa

    C’è la clausola a 50 ? La si rispetti !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. andre_stark86 - 4 anni fa

    Posso dire che ho gli urti di vomito grazie a questa società oppure no?
    Ecco, non c’è altra definizione. I milioni non saranno mai reinvestiti ora perchè nessuno, tranne noi furbissimi ovvio, si priva dei buoni giocatori a gennaio. E a giugno saranno usati per ripianare l’ennesimo buco di bilancio. Auguri per riempire quello che state scavando nei nostri cuori da troppi anni, gnignignigni & co.
    E noi zitti, allo stadio proni come sempre perchè in fondo, chi ci comprava se non c’erano i della balle? Pupo e tutunci…ecco chi! Pestilenza e cavallette senza di loro. Meglio che galleggiare a vita è tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. donkey - 4 anni fa

      Io invece ti capisco. Ti fa vomitare il calcio com’è oggi, ma ti sembra che sia un problema dei braccini. Guarda cosa succede in altri sport col salary cap ad esempio e vedi che succede.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy