Fiorentina, sarà un mercato alla ricerca dell’esperienza. Altro affare alla Ribery?

Fiorentina, sarà un mercato alla ricerca dell’esperienza. Altro affare alla Ribery?

L’obiettivo del prossimo calciomercato viola sarà quello di cercare giocatori con esperienza e caratura internazionale

di Filippo Angelo Porta, @FilippoPorta
Mandzukic-Ribery

In Serie A si sa che l’esperienza conta. Quando il gioco si fa duro, i “vecchi” cominciamo a giocare. Giocatori navigati e di esperienza, che conoscono i meccanismi del nostro campionato e che permettano ai giovani in rosa di crescere e migliorare. Il famoso mix di giocatori esperti e giovani non è una frase fatta, ma è la ricetta – neanche poi così magica – per costruire una squadra dalle basi solide. L’acquisto di Ribery della scorsa stagione ha avuto proprio questa logica e l’intento dei dirigenti viola, dopo i buoni acquisti di prospettiva di gennaio (Amrabat e Kouamé su tutti), cercano profili che abbiano esperienza e caratura internazionale. Ma, soprattutto, cercano un attaccante centrale.

Mario Mandzukic piace molto alla Fiorentina (e non solo), rappresentando quel giocatore in grado di portare un apporto significativo al resto della squadra. La concorrenza, però, soprattutto in Italia, non manca, a testimoniare quanto di buono abbia lasciato nella memoria collettiva il giocatore croato, forse rottamato troppo in fretta dai bianconeri. La Fiorentina ha già sondato il terreno, bisognerà però trovare un’intesa col giocatore: economica e di progetto. La trattativa, per ora, sembra essersi un po’ raffreddata, ma il calciomercato insegna come tutto possa cambiare da un momento all’altro. Ribery potrebbe giocare un ruolo decisivo per convincere il centravanti croato?

I due si conoscono bene, avendo giocato assieme nel Bayern, e soprattutto si stimano reciprocamente. In fin dei conti, i campioni attirano i campioni. Mandzukic aspetta di ricevere una proposta convincente e la Fiorentina spera di poter ingaggiare un giocatore della sua caratura. Perché è pur vero che non si tratta più di un giovanotto, ma in Serie A l’esperienza conta, e Ribery & Co. lo dimostrano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy