Di Natale: “Più volte vicino ai viola. Babacar-Kalinic ok. Bernardeschi? Ci vuole pazienza”

Di Natale: “Più volte vicino ai viola. Babacar-Kalinic ok. Bernardeschi? Ci vuole pazienza”

Così Totò: “La Fiorentina mi è sempre piaciuta perché è vicino a casa. La considero una grandissima squadra”

di Redazione VN

L’ex attaccante di Udinese ed Empoli, Antonio Di Natale, ha parlato del suo rapporto con la maglia viola nel corso del suo intervento su Radio Toscana: “La Fiorentina mi è sempre piaciuta perché è vicino a casa ed ho un grande rapporto con la famiglia Della Valle. E’ una grandissima squadra e ci sono state tante occasioni per giocarci ma poi ho fatto altre scelte e sono stato benissimo a Udine. Montella mi chiamava tanto ai tempi della Fiorentina e mi chiama tutti i giorni. Ho un gran rapporto con lui.

Kalinic? E’ un giocatore che farebbe comodo a tutte le squadre: corre, segna, lotta ed è intelligente. In più, è anche capace di dare profondità. Bernardeschi? Occorre avere un po’ di pazienza, il ragazzo ha grandi qualità ma ci sta che si altalenante giovane com’è. Deve solo lavorare e fare ciò che gli viene detto. Il suo ruolo? Io lo metterei a destra per farlo accentrare, ma lui non deve pensare al ruolo che fa, deve solo impegnarsi ed avere voglia. L’attacco viola? Babacar e Kalinic secondo me possono coesistere. Khouma è uno che segna, possono aiutarsi a vicenda. Secondo me la Fiorentina può giocare benissimo con due attaccanti ed un trequartista”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy