Corvino e Freitas rientrano a Firenze dopo la due giorni milanese

I due uomini mercato viola sono infatti ripartiti questo pomeriggio dal capoluogo lombardo alla volta della casa base

di Redazione VN

Toccata e fuga di due giorni in quel di Milano per Pantaleo Corvino e Carlos Freitas. I due uomini mercato viola sono infatti ripartiti questo pomeriggio dal capoluogo lombardo alla volta di Firenze.

Mentre il countdown italiano delle trattative segna -5 giorni, col passare del tempo cresce la sensazione che il “grosso” del mercato viola – Toledo a parte – sia già passato agli archivi. Violanews.com vi terrà comunque informati costantemente, perché con Corvino, si sa, le sorprese sono sempre dietro l’angolo…

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sblinda - 4 anni fa

    Ci voleva una pausa, con questo ritmo al cardiopalma era obbligatorio rifiatare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. riccardo.vich_216 - 4 anni fa

    Ormai un ci si inc….zza nemmeno piu’ .Questa infima famiglia ci ha esasperato e tolto anche l’illusione di sognare durante il calciomercato.
    Per pieta’ trovate un compratore e sparite.
    Anche Corvino dovrebbe vergognarsi di avere accettato questo mandato , addirittura promettendo un titolo,
    Sapendo non di fare autofinanziamento ,ma addirittura di dover rientrare ad ogni sessione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 4 anni fa

      Sottoscrivo al 100%.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GianBurrasca - 4 anni fa

    effettivamente è troppo scoppiettante ! botti nemmeno a capodanno!! ambizioni alle stelle !! era giusto prendere una pausa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. magicdolc_260 - 4 anni fa

    Eh,intanto c’è tempo,no….mancano 5 giorni alla fine…non ci faremo trovare impreparati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. augustosandol_967 - 4 anni fa

    Perché era cominciato ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vecchio briga - 4 anni fa

    Visto che i rubinetti sono chiusi e i pochi nomi che girano sono abbastanza ridicoli, ma perchè non riportiamo a casa Venuti e lo proviamo come terzino destro (se lo vogliono Lazio e Napoli ci sarà un motivo..), Petriccione vediamo se può prendere il posto di Badelj che a giugno andrà via e Minelli al posto di Zarate. Hai visto mai che di tre ne esce un altro bono cresciuto nel nostro vivaio!! Non riesco veramente a capire cosa aspettano e sono sicuro che la tifoseria li accoglierebbe nel modo giusto, visto anche le recenti esperienze con Chiesa, Berna e pure Babacar.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 4 anni fa

      Forse perché sperano di venderli? La società ormai è in liquidazione. Io non mi esprimo più perché non riesco più a rimanere in ambiti comunque cortesi. Ho comprato il biglietto per il Borussia dopo che Kalinic era rimasto. Ora si legge che potrebbe anche cambiare casacca lo stesso. Non commento più. Capisco i giornalisti, ogni giorno sono costretti ad inventarsi qualcosa pensando che la Fiorentina sia ancora una società con una storia e che ambisce ancora rimanere a livelli medio alti. Non ci credono più neanche loro. Ma ormai siamo alla fine della storia. Che amarezza questa proprietà, che delusione, che cocente delusione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ark88 - 4 anni fa

    Srano che sia in pausa è sempre schioppettante…che tristezza
    VIA I DV–

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gasgas - 4 anni fa

    Quale mercato? Un portiere di riserva (l’ennesimo) e poi due giovani per la primavera… Ceduto l’unico giocatore che ti poteva cambiare le partite. Gran mercato. Degno del fenomeno del Salento. Pagliacci andatevene. Dirigenza ridicola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy