Alonso via a mercato inglese chiuso? Il Chelsea fissa il prezzo per l’ex viola

Alonso via a mercato inglese chiuso? Il Chelsea fissa il prezzo per l’ex viola

Le sue gesta con la maglia dei Blues non sono passate inosservate e a Madrid si stanno dando da fare per riportare l’ex Fiorentina in patria

di Redazione VN

Grandi di Spagna alla caccia di rinforzi, visto che nella Liga il mercato chiude il 31 agosto. Al Real Madrid serve un attaccante, e il nome più gettonato è ora quello di Rodrigo Moreno del Valencia, ma sia i campioni d’Europa che l’altra squadra della capitale, l’Atletico, avrebbero messo gli occhi su Marcos Alonso, esterno del Chelsea. Le sue gesta con la maglia dei Blues non sono passate inosservate e a Madrid si stanno dando da fare per riportare l’ex Fiorentina in patria.

Fortemente contrario all’eventuale trasferimento del giocatore è Maurizio Sarri, che considera Alonso fondamentale per ‘costruire’ il gioco del suo Chelsea, mentre la plenipotenziaria dei Blues, Marina Granovskaia, secondo quanto scrive ‘As’ avrebbe fissato il prezzo del giocatore: per 60 milioni, una sua cessione può essere presa in considerazione. Il Real a queste cifre potrebbe lasciar perdere mentre l’Atletico cerca di capire se il Psg sia disposto a pagare 30 milioni per Filipe Luis, che ha chiesto di essere ceduto ai parigini. Ansa

Violanews consiglia

Altra cessione: un centrocampista delle giovanili si trasferisce alla Reggina

Ufficiale, Bangu riparte dalla Serie C: la formula del trasferimento

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kewell - 1 anno fa

    vorrei mettessero qui il proprio nome tutti quelli che gli preferivano Pasqual… ippica is the answer!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ottavio - 1 anno fa

      Giornalisti di Viola News e Radio Bruno tutti, nessuno escluso….!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ale 1926 - 1 anno fa

        Allora. I primi anni nn c’era partita, Pasqual era più pronto. Gli ultimi due anni invece, Alonso è diventato un vero calciatore, appartenenza l’errore clamoroso contro il Napoli a Firenze. Fare paragoni nn è opportuno, l’apporto di un giocatore cambia in un solo anno. Cmq sono contento per lui, vero professionista, è migliorato con il lavoro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy