Violenza sessuale ai tempi del Milan: Robinho condannato a 9 anni di carcere

L’ex attaccante del Milan condannato per violenza sessuale di gruppo su una ragazza albanese in una discoteca milanese

di Redazione VN

La nona sezione del tribunale di Milano, presieduta da Mariolina Panasiti, ha condannato Robinho, ex attaccante del Milan, a nove anni di carcere per violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazza albanese, all’epoca dei fatti 22enne, avvenuta in una discoteca di Milano il 22 gennaio 2013. La violenza, secondo le indagini, è stata consumata da Robinho, che in quel periodo disputava la terza delle quattro stagioni in rossonero, con altre cinque persone. Il calciatore, 33 anni, ora si trova in Brasile dove gioca per l’Atletico Mineiro.
IL PRECEDENTE DEL 2009 — Robinho si era già trovato coinvolto in una vicenda simile: nel 2009, quando vestiva la maglia del Manchester City, era stato arrestato per stupro e in seguito prosciolto dall’accusa.

(gazzetta.it)

vnconsiglia1-e1510555251366

Sentite Ceferin (pres. Uefa): “Sono preoccupato per la situazione del Milan”

Mutu: “Firenze? Mi ha amato più della Romania. Spero di allenare la Fiorentina un giorno. Chiesa e Hagi…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy