Uefa, Eca e leghe europee: “Ingiustificato e prematuro fermare oggi i campionati”

UEFA, ECA e leghe europee hanno reagito immediatamente alla decisione della federazione belga di chiudere in anticipo il campionato assegnando il titolo al Club Brugge

di Redazione VN
Agnelli-Juventus

UEFA, ECA e leghe europee hanno reagito immediatamente alla decisione della federazione belga di chiudere in anticipo il campionato assegnando il titolo al Club Brugge. “E’ richiesto a tutte le Leghe di elaborare piani e calendari entro la metà di maggio per stilare un potenziale calendario con tutte le partite del calcio tra luglio e agosto – si legge nel comunicato congiunto firmato da Ceferin e Agnelli, rispettivi presidenti -, con la possibilità che la Champions e l’Europa League ripartano dopo i campionati stessi. Fermare i campionati per noi rappresenta l’ultima. La priorità è concludere i campionati. E’ richiesto a tutte le Leghe di elaborare piani e calendari entro la metà di maggio per stilare un potenziale calendario con tutte le partite del calcio tra luglio e agosto, con la possibilità che la Champions e l’Europa League ripartano dopo i campionati stessi. Da parte nostra, fermare le competizioni è l’ultima spiaggia: ad oggi non ripartire con campionati, Champions e Europa League sarebbe una scelta prematura e non giustificata”.

Vicepres. AIC: “Bisogna tornare in campo. Meglio chiudere tardi che andare in tribunale”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy