Sentite Delio Rossi: “A Firenze andò male perché la rosa non era buona”

di Redazione VN

“Mi è capitato spesso di tornare dove avevo già lavorato: a Pescara, Palermo, Salerno e questo significa che hai lasciato qualcosa al di là dell’aspetto tecnico. Consigli a Cesare? Caso mai ne dà lui a me per come conosce Firenze e quello che ci ha fatto”. Lo ha detto Delio Rossi, intervenuto a Radio Sportiva. Poi ho richiamo alla sua disastrosa esperienza terminata con il famoso pugno a Ljajic: “A Firenze non trovai difficoltà ambientali o perché subentrato ma perché la squadra secondo me non era allestita bene”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massy73 - 2 settimane fa

    Sì, vero, ma un briciolo di autocritica? Sei arrivato a menare un calciatore in partita, hai coltivato ottimi rapporti di spogliatoio direi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dani1984 - 2 settimane fa

    E non l’avevi letta la rosa prima di firmare? E dove hai fallito da altre parti, la rosa non era buona nemmeno lì?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. El Gringo - 2 settimane fa

    Uno può anche rifiutarsi di allenare e declinare l’offerta, ma tant’è che sei venuto ha prendere lauta paghetta e ora te ne esci con la storia della rosa inadeguata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-2073653 - 3 settimane fa

    Dagli torto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy