Sentite Capello: “Belotti? Forse è anche meglio di Batistuta”

Sentite Capello: “Belotti? Forse è anche meglio di Batistuta”

L’ex tecnico di Batistuta alla Roma incorona Belotti: “Uno dei più forti d’Europa, tecnicamente anche meglio di Gabriel”

di Alessandro Guetta, @AleGuetta93

Intervenuto stamattina a Radio Anch’io lo Sport su Radio Rai, Fabio Capello ha parlato del campionato di Serie A e di alcuni suoi protagonisti. Tra cui Andrea Belotti, capocannoniere insieme a Dzeko. Doverosi gli elogi, anche se forse Capello è andato un po’ lungo… Le sue parole: “Belotti è uno degli attaccanti più forti d’Europa, sa muoversi, sa fare tutto, è veloce e potente e forte di testa. Tecnicamente forse è anche più bravo di Batistuta, sul piano del dribling. Ma Batistuta in area di rigore era un mostro” ha detto.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. DamianoD87 - 2 anni fa

    Fare i paragoni con i giocatori del passato lascia sempre il tempo che trova secondo me, basti pensare che un altro addetto ai lavori, Crespo, alla domanda su chi fosse il miglior centravanti della serie A, ha definito Belotti come non una vera e propria prima punta. E in effetti se pensiamo al modo di giocare di Belotti e Batistuta, paragonarli diventa dura. Batistuta ha costruito il suo immenso talento sfruttando uno strapotere fisico devastante, i suoi quadricipiti erano qualcosa di disarmante, e una determinazione e una rabbia agonistica piuttosto rare a vedersi. Lui stesso ha sottolineato la scarsità dei suoi mezzi tecnici ad inizio carriera, parlando di Balotelli, dicendo che avrebbe voluto avere lui quei piedi da giovane.
    Di Belotti Gattuso ha detto che quando lo ha allenato a Palermo, è rimasto stupito perché in allenamento prendeva sempre la porta quando calciava, come aveva visto fare solo a Shevchenko.
    Quindi dire che Belotti è tecnicamente superiore a Batistuta può anche starci, ma vuol dire ben poco, bisogna vedere se riuscirà a spaccare le partite come faceva lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mops - 2 anni fa

    Che Belotti sia bravo è fuori da ogni dubbio! Ma ad oggi, ogni paragone è fuori luogo! soloforzaViola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pablo - 2 anni fa

    capello pos’ifiasco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. isiraider - 2 anni fa

    E’ chiaro che quando si parla di Bati a Firenze c’è il rischio certo di entrare in una dimensione di mito che toglie una parte di obiettività all’argomentazione. Probabilmente, quando si parla di Bati a Roma – ammesso e non concesso che si faccia – il mito non esiste o è molto sfumato. Rimane il ricordo di un attaccante che contribuì al terzo scudetto in modo importante (20 gol), che costò uno sproposito, che percepiva il maggior ingaggio netto della rosa, che deluse profondamente nel secondo anno (6 gol) e che, nel terzo, fu ceduto nel mercato di Gennaio all’Inter dove navigò nel più completo anonimato. Il ricordo vivo, sul campo, che Capello ha del Bati come giocatore forse è proprio questo. Ovviamente, la sua analisi non rende giustizia alla grandezza del giocatore che a mio parere, in quel periodo, fu secondo solo a Van Basten nel mondo. Non dimentichiamoci, però, che dubbi sul valore tecnico del Bati furono espressi a più riprese da alcuni tecnici, ex giocatori (Sivori, che gli preferiva Balbo), opinionisti e giornalisti. Ricordo il primo Bati fiorentino, più o meno l’età del Belotti attuale, e i suoi primi mesi a Firenze dove, per amore di verità, l’aspetto tecnico del suo gioco era imbarazzante. Poi, sempre per amore di verità, l’uomo ebbe l’umiltà e la grandezza di sottoporsi ad un percorso di tecnica individuale che finì per esaltare le sue grandi qualità atletiche e caratteriali. Fino a maturarlo anche sul piano della consapevolezza e della sicurezza verso una granddezza che non può essere disconosciuta. Un percorso di up-grading tecnico che, tanto per restare all’attualità, ha affrontato di recente anche Federer. Con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Capello ha sicuramente detto qualcosa che stride e che non è rispettosa della grandezza complessiva del giocatore ma, attenzione, ha sottolineato un aspetto ben preciso. Ed è su quello, a mio parere, che occorrerebbe confrontarci. Ad majorem violae gloriam !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pablo - 2 anni fa

      Tutto bello ,tutto vero ma capello ha detto una gran ca..ata .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. isiraider - 2 anni fa

        E’ proprio quello che ho sottolineato in due diversi momenti del mio commento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Xela - 2 anni fa

      bati non aveva bisogno del dribbling, la cannata la sparava da 30 metri dove i difensori non lo marcavano. sinceramente è inutile fare paragoni. ovvio che bati non fosse un giocatore tecnico. da quel punto di vista meglio di lui era anche baiano senza scomodare altri. bati era un attaccante che segnava in tutti i modi, in tutte le squadre contro qualunque squadra. quando belotti avrà segnato dribblando i difensori del real madrid allora inizieremo a fare confornti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. isiraider - 2 anni fa

        Il confronto, semmai ce ne fosse bisogno, andrebbe fatto in rapporto all’età: del tipo, a 22 anni (tanto per dire) cosa aveva fatto l’uno e cosa sta facendo l’altro. Bati venne in Italia quasi da sconosciuto ma aveva realizzato diversi gol nell’edizione della Coppa America. Belotti si è appena affacciato alla nazionale. Il problema di cui non si tiene conto nelle valutazione e nei ragionamenti, è la differenza enorme di potere e di pressione mediatica anche tra lassi temporali molto ravvicinati. Nel calcio e nella Fiore di Bati, tanto per dire, uno come Berna non avrebbe trovato facilmente posto eppure, oggi, Berna è considerato un mezzo fenomeno. Più per un effetto mediatico che per quello che finora ha dimostrato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. LCV - 2 anni fa

      Vorrei ricordarti che Batistuta, arrivò a Firenze ventiduenne. Al primo anno aveva Borgonivo e Branca davanti, stando praticamente in panca segnò 13 goals in campionato. Bstidtuts ha avuto una media gol di quasi il doppio rispetto a Van Basten

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. blues - 2 anni fa

    Voleva dire: Belotti e’ meglio di Bolatti.
    S’e’ confuso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Elmauri - 2 anni fa

    Premetto che Belotti sta diventando un gran bel giocatore. Detto questo, eviterei paragoni con le divinità. Gabriel gli è superiore sotto tutti gli aspetti. Capello parla di tecnica; quando Belotti imparerà a calciare punizioni nel sette a giro, a fare sombreri a gente come Franco Baresi o a segnare in rovesciata né riparliamo. Per non parlare della potenza pura: quanti gol ha segnato Bati dai 25 m? Non scherziamo don Fabio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Violascuro - 2 anni fa

    Dopo questa bestemmia, urge confessione, con 10 paternostri e 8 ave marie come penitenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Franco - 2 anni fa

    Fabietto, non abusare del Collio Goriziano Pinot Bianco… altrimenti quando ti intervistano ti escono delle ca….e mostruose che magari da sobrio non ti passerebbero nemmeno per l’anticamera del cervello.

    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy