Seconde squadre, esteso il progetto alla prossima stagione. La nota della FIGC

Seconde squadre, esteso il progetto alla prossima stagione. La nota della FIGC

Un anno fa soltanto la Juventus sposò l’idea della FIGC: stavolta altri potrebbero seguire l’esempio dei bianconeri

di Redazione VN

In una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale la FIGC annuncia l’estensione alla prossima stagione del progetto delle seconde squadre varato durante la scorsa estate. Qualora mancassero squadre per il campionato di C 2019/20, si legge, l’ordine di integrazione sarà il seguente: una Seconda squadra di Serie A, una società che abbia disputato il Campionato di Interregionale, una società retrocessa dalla Serie C. Nel caso in cui le domande fossero superiori ai posti ‘lasciati vuoti’ dei 60 previsti per il Campionato di C, la priorità verrà data in base ad una graduatoria costruita con i criteri emanati dal Consiglio Federale. Inoltre, la seconda squadra potrà al termine del Campionato di C essere promossa in B, ma non potrà mai partecipare al medesimo della prima squadra, né ad un Campionato superiore. Le seconde squadre potranno inserire nella distinta di gara fino a 23 calciatori, soltanto 4 dei quali nati prima 1997. Per tutti gli ulteriori dettagli si rimanda al comunicato ufficiale della Federazione

Valcareggi: “La società adegui il contratto a Chiesa. Commisso? Già lo amo, però…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy