Se la A finisce dopo il 30/06 che succede con i prestiti? In ballo anche Dalbert e Badelj

Se la A finisce dopo il 30/06 che succede con i prestiti? In ballo anche Dalbert e Badelj

Se la stagione terminasse oltre il 30 giugno i contratti non avrebbero più valore. Sarebbe indispensabile una riscrittura

di Redazione VN
Henrique Dalbert

La primavera calda dei prestiti stavolta (purtroppo) ha con sé molte più incognite del solito. Il ventaccio del coronavirus – sottolinea Gazzetta.it – manda all’aria anche i piani sul futuro di almeno un centinaio di calciatori di Serie A, quelli “con tesseramento temporaneo”. I nomi abbondano, alcuni anche in salsa viola. Da Icardi a Ibrahimovic, da Nainggolan a Smalling e Mkhitaryan, a Rebic e Caldara. E la Fiorentina? I prestiti con diritto di riscatto che scadranno il prossimo 30 giugno sono quelli di Badelj, Dalbert e Ghezzal. Nel mezzo, secondo la versione online della rosea, c’è il rischio generale che molti accordi risultino addirittura irregolari.

L’INTRECCIO – Sotto questo profilo spicca un’ipotesi persino clamorosa. E se lo stop si dilungasse, obbligando i club ad una coda agonistica oltre il 30 giugno? Bene, in quel caso i contratti non avrebbero più valore. Sarebbe indispensabile una riscrittura, chiaramente con una deroga speciale della Lega. Materia per i giuristi. Anche perché le società in questa fase stanno dialogando sul da farsi, e le idee al momento non sono propriamente univoche. Inevitabile le ricadute anche sul calciomercato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy