Rui Costa: “Ho rappresentato il viola con tutta la passione del mondo”

Rui Costa: “Ho rappresentato il viola con tutta la passione del mondo”

“Sousa? Cresciuti insieme, gli auguro di ricevere lo stesso affetto che ho ricevuto io a Firenze”. Su Borja e Rossi…

di Redazione VN
Fiorentina-Rui Costa

Il grande ex numero 10 viola Manuel Rui Costa, oggi direttore sportivo del Benfica, ha parlato ai microfoni di Violachannel a margine della partita tra la Fiorentina e la squadra lusitana: “Per me è sempre un grande orgoglio e un grande piacere ritrovare la Fiorentina. Oggi mi sono ritrovato con due squadre che ho rappresentato con tutta la passione del mondo. Un partita diversa, sono felice di aver visto giocare il mio Benfica contro la mia Fiorentina. Spero che per i viola possa essere una stagione molto positiva. Che Fiorentina ho visto? Siamo all’inizio della stagione, sono le prime partite queste.

 

L’allenatore è nuovo ma questa Fiorentina ha molto per far bene. Spero che Paulo riesca a fare un grande lavoro perché ha grandi qualità sia umane che come allenatore. Lui, per me, è un motivo in più per tifare Fiorentina. Anche Montella era un buon amico ma con Paulo sono cresciuti insieme. Spero sia accolto bene a Firenze e che possa un giorno uscire da Firenze con lo stesso amore con il quale sono uscito io. E’ il minimo che gli posso augurare. Borja Valero il Rui Costa di questa Fiorentina? Borja non ha necessità di essere né Rui Costa né un altro giocatore. Ha grandissime qualità, i giocatori non vanno paragonati perché ognuno ha le sue caratteristiche.

 

Borja sta facendo molto bene a Firenze e deve essere solo se stesso. E’ un grandissimo giocatore. Rossi? Purtroppo è stato un giocatore molto sfortunato. Gli infortuni l’hanno penalizzato nel corso della sua carriera ma stando bene può dare tanto a questa Fiorentina. Si vede dal campo che per lui è un piacere giocare a pallone. E’ un giocatore molto bravo, molto forte e che segna molto. Ha delle qualità immense. A Firenze ho passato anni fantastici in delle squadre fantastiche. La storia della Fiorentina, però, non la fanno solo tre giocatori. Non si diventa grandi giocatori senza una squadra accanto che lavora per te”.

 

 

REDAZIONE

Twitter: @Violanews

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cavalierimarco5_797 - 5 anni fa

    Sei un grande ti voglio bene Rui!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy