Ripa: “Obiettivo EL, Della Valle pronti al rilancio. Badelj sta riflettendo”

Ripa: “Obiettivo EL, Della Valle pronti al rilancio. Badelj sta riflettendo”

“Dall’aggregazione degli ultimi giorni può venire fuori qualcosa di importante anche per la Fiorentina. Investimenti? Sono stati fatti nell’ultima estate”

di Redazione VN

L’ex dirigente viola Roberto Ripa ha rilasciato una lunga intervista a Il Salotto Viola, programma in onda su Italia 7: “La Fiorentina ha meritato di portare a casa i tre punti da Torino, anche sotto il profilo del gioco. Ho visto un bel calcio e non era assolutamente scontato, per mille motivi. La vittoria di domenica scorsa ci racconta di quanto sia forte questo gruppo, allenatore e società hanno fatto un grande lavoro in questo periodo. L’eredità morale che ci ha lasciati Davide è di vivere il calcio nella giusta maniera. E’ stato un ingrediente importante in questo momento. Mi ricordo ancora una frase dopo quello che è stato il suo dramma calcistico, l’esclusione da Euro 2016: ‘sono dispiaciuto, ma questo è il mio lavoro e non vedo l’ora di tornare in campo per riprovarci’. Lo stress c’è sempre in questo sport, ma non dimentichiamoci quello che ci ha lasciato Astori.

Davide veniva da un’annata un po’ controversa a Roma, ma noi decidemmo comunque di scommettere su di lui. L’impatto fu molto positivo, anche a livello umano. Era una persona equilibrata, seria ma anche sorridente. E’ stato il simbolo della normalità e della semplicità nel calcio. Badelj-Saponara? Pioli, da un mesetto e mezzo, è riuscito a trovare la fisionomia giusta della squadra. Milenkovic? E’ uno dei migliori acquisti e un valore aggiunto per questa squadra. Chiesa? E’ generoso e questo è un bene perché dove lo metti fa comunque la sua buonissima figura. Secondo me, però, deve trovare un ruolo un po’ più specifico.

Futuro Badelj? Era molto legato a Davide, sicuramente una riflessione sul da farsi la farà. Sa che deve essere lui a fare da chioccia e da leader nello spogliatoio in questo momento delicato. E’ un calciatore centrale in questa Fiorentina, il play che molte squadre vorrebbero. Ora è il momento, per questa squadra, di sfruttare tutte le carte a disposizione per puntare all’Europa League. Della Valle? Le parole di Cognigni sono positive. Si è creata un’unità d’intenti che ha coinvolto tutti e credo che potrebbero essere pronti a rilanciare. L’arrivo in Europa League può mettere a posto tante cose. Dall’aggregazione degli ultimi giorni può venire fuori qualcosa di importante anche per la Fiorentina. Investimenti? Sono stati fatti nell’ultima estate, iniziando un percorso di crescita. E’ comunque auspicabile l’inserimento di nuove forze”.

Violanews consiglia

Micheletti: “Simeone così è inutile. Badelj oltre il portafoglio”

Sconcerti: “Fiorentina, con un attaccante che segna e 4-5 nuovi acquisti…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy