Presunta evasione fiscale, fisco spagnolo respinge offerta Cristiano Ronaldo

Presunta evasione fiscale, fisco spagnolo respinge offerta Cristiano Ronaldo

Secondo i media spagnoli, la risoluzione sarà resa pubblica prima del 15 giugno, inizio della Coppa del Mondo in Russia

di Redazione VN

È finito senza un accordo il contenzioso tra il fisco spagnolo e Cristiano Ronaldo, investigato per presunta evasione per 14,7 milioni di euro. El Mundo aveva parlato di un ‘assegno in bianco’ offerto dal fuoriclasse portoghese all’amministrazione finanziaria spagnola per chiudere la vicenda (ed evitare le vie penali), ma secondo AS l’offerta della stella portoghese si sarebbe limitata a 3,8 milioni e sarebbe stata rifiutata perché ritenuta “non congrua”.

Il giocatore, riportano fonti dell’inchiesta, non ha offerto un assegno in bianco, ma un “importo insignificante rispetto all’evasione contestata. Deve pagare tutto, oltre la multa”. In totale l’importo richiesto dal fisco spagnolo a CR7 è di 25.693.315,39 euro, quasi il doppio rispetto alla presunta evasione. Secondo i media spagnoli, la risoluzione sarà resa pubblica prima del 15 giugno, inizio della Coppa del Mondo in Russia. (ANSA)

Violanews consiglia

Mihajlovic vittima di uno scherzo delle Iene: tutta colpa della bella Viktorija

Centro Sportivo Astori, il via libera del Comune: “Presto la cerimonia”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy