Pinamonti e i ricordi con Pioli: “Mi chiese se ero pronto a giocare gare importanti”

Pinamonti su Pioli, il primo allenatore che ha puntato su di lui

di Redazione VN

Andrea Pinamonti, attaccante dell’Inter ma in prestito al Frosinone, parla così della propria breve carriera, attraverso i canali ufficiali del club:

L’Inter è stata un sogno, ho coronato quel che sognavo da bambino. Mi ha ripagato dei sacrifici fatti da piccolo. In più in famiglia siamo tutti interisti, per loro era un orgoglio. Quando poi ho esordito tra i pro in Europa League mi stavo già allenando con la prima squadra da un paio di mesi. Quell’anno non stava andando benissimo, in quella gara eravamo già fuori dal discorso qualificazione. Il giorno prima l’allenatore, Stefano Pioli, mi ha chiesto se ero pronto per un palcoscenico così e ho risposto di sì. Mi ha fatto giocare, è andata bene. Anche lì ho coronato un sogno. Ho avuto la fortuna di segnare in A 1′ dopo essere entrato, un’emozione speciale. Non lo dimenticherò mai. Subito dopo ho segnato alla Fiorentina, era il secondo e ha avuto un peso specifico importante a livello di emozioni. Spero che vada sempre meglio. Sicuramente mi aspetto di raggiungere l’obiettivo che mi ero prefissato a inizio anno: giocare più minuti possibili per fare questa esperienza in A. Se arriveranno altri gol sarò sicuramente contento. E poi arrivare alla salvezza tutti insieme.

Violanews consiglia

Nardella: “Firenze e la famiglia Astori meritano giustizia”

Il giovane Ackermann, la Fiorentina ha sborsato quasi un milione per assicurarselo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy