Orrico: “Complimenti a Sousa, ha messo da parte le rivoluzioni fantasiose”. Su Kalinic…

“La Fiorentina ha colto così risultati importanti, a partire dalla vittoria contro la Juve. I progressi nel gioco e nelle prestazioni dei singoli sono stati confermati contro il Chievo”

di Redazione VN
Orrico

L’ex allenatore di Inter e Lucchese, Corrado Orrico, è tornato a parlare di Paulo Sousa attraverso le pagine de Il Tirreno: “Se in passato sono stato molto critico con il lavoro di Sousa, stavolta voglio fargli i complimenti. Nell’ultima settimana il tecnico portoghese ha messo da parte rivoluzioni fantasiose e cambi di ruolo repentini, concentrandosi su una formazione razionale e sullo studio degli avversari. La Fiorentina ha colto così risultati importanti, a partire dalla magnifica vittoria contro la Juve. I progressi nel gioco e nelle prestazioni dei singoli sono stati confermati contro il Chievo.

È emerso ancora una volta Federico Chiesa: più che il figlio di Enrico, sembra il futuro erede di quei giocatori completi e moderni che imperversano su tutto il campo. Il giovanotto meraviglia per la qualità, la grinta e la veemenza che mette in ogni giocata: è lui il tesoro di Firenze, con Bernardeschi e Kalinic. Il croato, al di là di un ottimo centravanti, ha dimostrato di essere un’eccellenza anche sotto l’aspetto umano. Il rifiuto all’offerta cinese è un’eccezione assoluta, conoscendo la psicologia dei calciatori, ma non solo: difficilmente qualunque lavoratore, a prescindere dalla propria occupazione, direbbe no a un contratto con uno stipendio di dieci volte superiore all’attuale”.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. kk53 - 4 anni fa

    E’ la supponenza di questo individuo che da enormemente fastidio,si sente un luminare del calcio,ma se si guardano i risultati di questo presunto allenatore
    sono veramente scarsi,non degni di nota!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 4 anni fa

    caro il mio orrico, se sousa ha agito in un dato modo avrà avuto le sue buone ragioni che nè io ne lei possiamo conoscere. sarà bene rammentare che sta parlando di un grande centrocampista, uno che ha vinto tutto in europa con più squadre e ha giocato con alcuni dei più grandi giocatori di tutti i tempi, invece per come la racconta lei sembra uno sprovveduto che abbia giocato a calcio all’oratorio. anche a me dava fastidio vedere tomovic e ilicic in campo, ma non per questo giudico sousa un incapace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bati - 4 anni fa

    Si, ci ha solo messo un anno per usare il buonsenso, mettere i giocatori nei loro ruoli e utilizzare i più forti tutti insieme ma alla fine in qualche modo ci è arrivato. Speriamo che duri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy