Nazionale, Dott. Castellacci: “De Rossi sta provando a recuperare, Candreva…”

Nazionale, Dott. Castellacci: “De Rossi sta provando a recuperare, Candreva…”

Il dottor Enrico Castellacci, al termine della conferenza stampa di Insigne, Florenzi e Immobile, ha parlato delle condizioni dei due calciatori indisponibili

di Redazione VN

Il dottor Enrico Castellacci, al termine della conferenza stampa di Insigne, Florenzi e Immobile, ha parlato delle condizioni dei due calciatori per ora indisponibili per la nazionale italiana n vista della partita contro la Germania. “Candreva ha subito una lesione di primo-secondo grado dell’adduttore lungo, ha cercato in tutti i modi, con grande impegno, di recuperare il prima possibile. Miglioramenti netti ma non tali da essere considerati soddisfacenti per essere reintrodotto in squadra. Gli abbiamo fatto un RMN successivo che ha confermato il miglioramento ma non la guarigione della lesione. Lavorerà con lo stesso impegno, messo all’inizio. De Rossi? Durante il match con la Spagna ha subito un violento trauma contusivo alla coscia destra. Si è provocato un ematoma ma anche una disinserzione parziale di alcune fibre del vasto laterale. Anche per lui stiamo facendo di tutto, lui sta lavorando moltissimo. Non ci poniamo delle preclusioni temporali, anche se capiamo che il problema è serio e il tempo non certamente lungo”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Viola di Gallipoli - 4 anni fa

    Ma chi è che ha riportato le parole di Castellacci?
    Possibile che se l’agenzia fa un errore macroscopico, come dire disinfezione invece di DISINSERZIONE, poi tutti perpetrino l’errore?

    Ma anche un non esperto, a leggere disinfezione si sarà chiesto: “ma che la botta era all’acqua ossigenata che gli ha disinfettato le fibre?”.

    Se fate una ricerca con la frase “disinfezione parziale di alcune fibre del vasto laterale” vedrete quanti siti, cosiddetti autorevoli, hanno ripetuto lo svarione.

    So perfettamente che i giornalisti sono pagati male e che devono lavorare sulla quantità, ma che addirittura non ci sia attenzione nelle agenzie ufficiali è spaventoso…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy