Nardella: “Stadio in 4 anni, Mercafir zona migliore ma non posso negoziare”. Su Campi…

Nardella: “Stadio in 4 anni, Mercafir zona migliore ma non posso negoziare”. Su Campi…

Parla il primo cittadino di Firenze: “Il terreno alla Mercafir è un bene pubblico, serve una perizia per stabilirne il prezzo. Bagno a Ripoli? Storia diversa”

di Redazione VN

Il sindaco di Firenze Dario Nardella è tornato a parlare del tema nuovo stadio nel corso della lunga intervista rilasciata a Rtv 38. Queste le sue parole: “Non sono stupito dal fatto che Commisso non voglia spendere molto per ciò che acquista, ma il terreno alla Mercafir non di di mia proprietà. E’ un bene pubblico. E in quanto tale non posso negoziare il prezzo, c’è bisogno di una perizia pubblica per stabilirne il costo. Ci siamo affidati alla stessa agenzia che ha fatto la perizia per lo Juventus Stadium. Paragone con Bagno a Ripoli? In quel caso il terreno è stato venduto come area agricola, mentre noi vendiamo una zona in cui si possono edificare anche alberghi e centri commerciali. Consente già di farlo, per questo dico che in quattro anni possiamo fare tutto. E’ una corsa, ma ce la possiamo fare.

Fossi? Non voglio polemizzare con Campi Bisenzio. Se il Comune vuol prendersi degli impegni veri, reali, faccia pure, deciderà la Fiorentina cosa fare. Io prendo degli impegni per quello che effettivamente posso fare sul territorio del Comune di Firenze e li sto mantenendo. L’area della Mercafir è la più adatta guardando a tutta l’area metropolitana. Alla Mercafir ci arrivano la tramvia, la ferrovia, l’autostrada. Quando si realizza uno stadio, bisogna avere anche le infrastrutture per arrivarci, altrimenti si intasa un’intera area urbana. A Campi Bisenzio la tramvia non c’è, la ferrovia non arriva e non c’è l’autostrada diretta. Si metta tutto tavolo. Non ci sono oneri di urbanizzazione con lo stadio alla Mercafir. Le infrastrutture ci sono”. E INTANTO BARONE EFFETTUA UN NUOVO SOPRALLUOGO A CAMPI…

Stadio alla Mercafir, la querelle sul prezzo dei terreni: Commisso accetterà? Il Comune si difende

Commisso riparte tra dubbi e incertezze. Da Montella al nuovo stadio, tanti punti interrogativi

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea - 6 mesi fa

    Smettila Nardella ormai più nessuno ti crede!!! Una balla dietro l’altra, Firenze è stanca di te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BaggioBati - 7 mesi fa

    Ma i che dice…!?.. Che c’entra l’area agricola o meno, lo stadio della juve,… Si sa che ci deve far lo stadio sennò allora fossi Commisso una volta comprata l’area ci costruirei case ed alberghi come dice il buon Dario e poi grazie assai!!!
    Mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. batigol222 - 7 mesi fa

    “Quando si realizza uno stadio, bisogna avere anche le infrastrutture per arrivarci, altrimenti si intasa un’intera area urbana”

    Cioè ci vorrebbe far credere che facendo uno stadio alla mercafir non si intasa tutta la zona con conseguenze catastrofiche per chi non è interessato alla partita: aeroporto, ingresso autostrada A11 e A1, ponte all’indiano, … tutto bloccato perchè comunque non ci sono più di 2 corsie percorribili per la maggior parte delle strade che ci afferiscono. E’ una catastrofe dal punto di vista del traffico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. claudio.godiol_884 - 7 mesi fa

    Con la solita arte politica… riconsegna il cerino a Commisso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Conte Uguccione - 7 mesi fa

    E pensare che la soluzione più corretta sotto tutti i punti di vista sarebbe l’abbattimento del Franchi e la sua ricostruzione totale. Siamo un paese vecchio, un paese dove nel 2020 si parla di tramvia e non si riesce a concepire una metropolitana. Non credo sia una questione di schieramenti politici ma proprio di limiti mentali, ormai siamo incapaci di pensare a cose fatte bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 7 mesi fa

      l’unico con un limite mentale sei tu che vuoi abbattere un monumento. il fatto che tu non lo creda tale è esattamente un tuo limite culturale basato su 4 commenti da bar. vai a studiare e poi dopo se vuoi scrivi un altro commento.

      stessa cosa per la metropolitana… ma discorso troppo lungo e fuori tema. lascia fare chi queste cose le sa. pensa a quello a cui pensava il vero uguccione di mai dire… l’è meglio fidati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ale campi - 7 mesi fa

        trovala te la soluzione caro tuttologo prof. xela

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Conte Uguccione - 7 mesi fa

        Quando ho detto ‘noi’ mi sono auto incluso tra coloro i quali hanno dei limiti mentali, quindi il tuo tentativo di risultare offensivo nei miei confronti è sterile e gratuito. Sarebbe interessante tu rispondessi nel merito delle questioni anziché con slogan colmi di arroganza e saccenza ma vuoti di significato. Rimani pure nel mondo degradato che evidentemente ami, io ho altri punti di vista.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tagliagobbi - 7 mesi fa

    Alcune riflessioni. A Campi le infrastrutture, per quello che so, non sono il massimo. Lo stadio lì sarebbe un ottimo tirante per migliorare le infrastrutture della zona. Il terreno in questione è di proprietà di un privato che può decidere il prezzo e può contrattare con l’acquirente. Se c’è la volontà l’accordo viene fatto velocemente. A Firenze si parla col pubblico che notoriamente è lento e legato a cavilli e leggi di dubbio buonsenso. Uno stadio porta soldi ed infrastrutture quindi è chiara la querelle tra i due comuni. Per me la situazione migliore per chiudere rapidamente la questione è Campi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Xela - 7 mesi fa

    ho sentito discussioni allucinanti in radio dove si paragonava il costo al mq di una casa a bagno a ripoli con una a novoli per dimostrare che il terreno di novoli dovrebbe costargli molto meno. roba da quinta elementare.

    ora perchè la volontà di avere uno stadio è considerata un bene per tutti ma alla fine rimane una mera speculazione finanziaria. chiedere leggi e prezzi ad hoc solo per farlo fare sarebbe assurdo. o commisso lo capisce oppure niente stadio figlioli. non c’è ragione che tenga. Campi sarebbe un’assurdità inaudita, urbanistica e sociologica per una realtà come firenze. il bello è che alcuni ne fanno una preferenza per antipatica politica nei confronti di nardella… quando fossi è dello stesso partito. bah

    rimarrà l’ipotesi franchi ma anche lì c’è da farci una gran bel ragionamento perchè la capienza diminuirebbe considerevolmente e soprattutto ci vuole un concorso internazionale di progettazione serio.

    se commisso non tira fuori i soldi rimaniamo in uno stallo alla messicana. è l’unico che ha potere di poter fare o meno questa cosa. non c’è sovrintendenza o nardella che tengano. solo lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Staffa - 7 mesi fa

      “il bello è che alcuni ne fanno una preferenza per antipatica politica nei confronti di nardella… quando fossi è dello stesso partito”..

      semmai proprio per quello che hai scritto è il contrario…la fiducia su nardella è finita a prescindere…sisi, ha vinto le elezioni, blablabla.. ma chi vive veramente la città sa di cosa parlo, sa che non c’è trippa per gatti a prescindere dallo schieramento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Xela - 7 mesi fa

        chi vive veramente la città l’ha rivotato perchè è soddisfatta visto che è anche tra i sindaci più amati di italia. e non lo dico io lo dicono le statistiche. quindi la polemica è al 99% strumentale e basta basata sull’ignoranza di che partito sia Fossi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. i'campigiano - 7 mesi fa

    Ma che simpatico, meno male che ci hai aperto gli occhi. Noi campigiani proprio non ce ne eravamo accorti di vivere in una landa desolata. Nel deserto stiamo e nel deserto dobbiamo continuare a vivere, ma che brava persona è Lei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 7 mesi fa

      FATE PRIMA LE STRADE E LE INFRASTRUTTURE POI RAGIONATE DI STADI…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. gibstudi_9758289 - 7 mesi fa

    Io non la vedo così complicata.
    E’ ovvio che uno che deve tirare fuori tanti soldi cerchi di risparmiare se c’è un’alternativa valida.
    Siccome Campi non mi pare un’idea così sballata, credo che Commisso voglia capire bene quanto dovrà spendere e quanto tempo debba aspettare per costruire.
    Per la zona Mercafir mi pare che come tempi i 4 anni siano parecchio ottimistici visto tutto quello che c’è da fare e i costi da sostenere piuttosto elevati.
    A Campi, trattandosi di terreni privati può darsi che una trattativa diretta abbassi i costi, si tratta di domanda e offerta, quindi non è detto che costino quanto i terreni comunali che non sono soggetti a trattativa.
    Per cui ci stà che alla fine compreso i costi per le infrastrutture Campi risulti più conveniente specie se i tempi di costruzione si accorceranno.
    E’ tutta da vedere, certo se non si fosse in Italia il vecchio Franchi sarebbe stato abbattuto e rifatto di sana pianta, ma qui dato che lo considerano monumento nazionale nemmeno fosse il colosseo, non se ne parla proprio neppure a livello di una ristrutturazione.
    Qui burocrazia docet……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. 29agosto1926 - 7 mesi fa

    Analizzando serenamente tutte le questioni sul tavolo viene da pensare che lo stadio rimarrà un utopia per tanto tempo ancora.
    – Commisso dice che vuole spendere poco.
    – I terreni, sia Mercafir che Campi costeranno un botto per diversi motivi. Mercafir è già area edificabile e quindi ha un certo valore. A Campi i terreni sono privati e quindi, anche questi, avranno un costo elevato considerando anche eventuali infrastrutture che ne alzeranno il prezzo finale.
    Il Franchi, oramai tutti conoscono la storia dello stento, dove si preferisce mandarlo in malora (esempio Flaminio) invece di rimetterlo in sesto.

    Questo purtroppo è lo scenario che si presenta e quindi sarebbe meglio trovare il modo di fare una squadra competitiva e divertirsi in qualsiasi stadio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy