Milan, Scaroni sulla Uefa: “Non saremo assolti, sospesi i ricavi dell’Europa League”

Le parole del presidente del Milan, Paolo Scaroni, durante l’assemblea degli azionisti

di Redazione VN

In caso Milan è il giorno, oltre che della partita di Europa League contro il Betis Siviglia, anche dell’assemblea degli azionisti. Nel corso della riunione il presidente rossonero Paolo Scaroni ha parlato anche dei probabili provvedimenti della Uefa (parole riportate da milannews.it):

Abbiamo accantonato 18 milioni che è uno stanziamento prudenziale. Ci sono due aree di rischio: una è l’Uefa. Come sapete siamo stati graziati dall’esclusione dall’Europa League, ma la partita non è finita. Il nostro caso è stato rimandato alla Camera Giudicante che ci deve dare una pena commisurata alle nostre trasgressioni. La decisione dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno. Sicuramente non saremo assolti, perché è difficile che la stessa corte che ci ha condannato, cambi idea. Abbiamo qualche piccolo stanziamento minore. In attesa della camera giudicante, la Uefa può e attua la sospensione dei premi. I giudici che ci hanno condannato, in attesa della sentenza, hanno momentaneamente sospeso i ricavi che ci spetterebbero dall’Europa League. I ricavi di questa sera non possiamo metterli a bilancio, perché siamo in attesa della sentenza Uefa. Sono soldi in garanzia. Sono stati trattenuti 2,5 milioni di euro.

vnconsiglia1-e1510555251366

Milan, la Curva Sud attacca la squadra: “Vergognatevi, non avete rispetto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy