Maledetto ictus: ecco chi è Abdelhak Nouri, l’amico di Amrabat

Maledetto ictus: ecco chi è Abdelhak Nouri, l’amico di Amrabat

Amrabat vestirà il numero 34 di Abdelhak Nouri, la stellina dell’Ajax colpita da ictus tre anni fa

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3
Abdelhak Nouri

34: un numero importante, simbolico, denso di significato per Sofyan Amrabat. Perché fino a pochi anni fa lo indossava Abdelhak Nouri, la giovane stellina dell’Ajax vittima di ictus a soli 20 anni.

“Appie”, questo il suo soprannome, viene colpito da aritmia cardiaca durante l’amichevole contro il Werder Brema. E’ l’8 luglio 2017. Pochi giorni dopo, il 13, i Lancieri comunicano che il giocatore ha riscontrato danni cerebrali gravi e permanenti. Al momento dello stop era appena stato eletto miglior calciatore della stagione nella seconda divisione olandese, nella seconda squadra dell’Ajax.

Da quel momento la battaglia è stata lunga, intensa e sofferta. La storia, per fortuna, è terminata col lieto fine: pochi mesi fa, a marzo, ha lasciato l’ospedale. Adesso viene curato da casa. “Non è più in coma, è a casa, dorme, mangia, aggrotta le ciglia, digerisce bene, ma è molto dipendente e non si alza dal letto” le parole rilasciate dal fratello Abderrahim nel programma tv “De Wereld Draait Door”.
Amrabat vestirà anche a Firenze il numero 34 dell’amico Abdelhak Nouri. Un gran bel gesto. Onore a Sofyan. I piedi buoni non sono tutto nella vita.

-> CALCIOMERCATO: TUTTE LE OPERAZIONI CONCLUSE IN SERIE A
-> Clicca qui per restare aggiornato su tutto il mercato della Fiorentina

 

 

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Murcielago - 1 settimana fa

    Non ero conoscenza di questo sfortunato giocatore citato da Amrabat. È un bel gesto che voglia ricirdarlo col numero di maglia.

    Per onor di cronaca, non ha avuto un ictus bensì un arresto cardiaco in campo. Sono passati lunghi interminabili minuti prima che gli facessero il defibrillatore con cui è stato rianimato in campo. Il cervello é rimasto troppo a lungo senza ossigeno e ha subito un danno da cui non si è ripreso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy