Liverani: “In A dobbiamo evitare le scoppole. Burak? Ancora non è nostro…”

Liverani: “In A dobbiamo evitare le scoppole. Burak? Ancora non è nostro…”

Le parole del tecnico del Lecce prima del ritiro

di Redazione VN

Si parte per il ritiro: comincia l’avventura in Serie A del Lecce allenato dall’ex viola Fabio Liverani, la cui conferenza stampa è riportata da Tuttomercatoweb:

“Lavoro insieme con la società per individuare i rinforzi giusti. Quello che conta è raggiungere gli obiettivi, è chiaro che non è semplice avere tutti all’inizio della preparazione. Mancano ancora pedine per completare la rosa, lo sappiamo e ci stiamo lavorando. Yilmaz? Faccio fatica a parlare di calciatori non nostri, Burak non lo è. Resta una grande occasione, se arriverà sarà ben accetto”.

Non poteva mancare un pensiero a Mihajlovic: “Per me è un tasto dolente, non mi piace esporre in pubblico i pensieri personali. Oltre che un compagno, Sinisa è un amico e sono in difficoltà a parlare di queste cose. Conosco l’uomo, vincerà lui e lo farà anche per i suoi figli. Gli auguro il meglio”.

Quali sono i traguardi? In A possiamo prendere scoppole e dobbiamo evitarlo. L’obiettivo sarà quello di restare quanto più attaccanti al gruppo delle quattro-cinque squadre che puntano alla salvezza. Se non ci sono gli stimoli non arriva nulla. Io devo sempre tirare fuori il massimo di giocatori, si è instaurato un grande rapporto in questo gruppo di lavoro”.

Real Vicenza, ecco chi sono gli avversari della Fiorentina di oggi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy