Lega Pro: in 12 mesi nate 1300 iniziative sociali dei 60 club

Lega Pro: in 12 mesi nate 1300 iniziative sociali dei 60 club

La Lega Pro protagonista di molte iniziative volte al sociale sia direttamente sia con il coinvolgimento delle società

di Redazione VN

In 12 mesi sono nate 1300 iniziative sociali dei 60 club e della Lega Pro. È stato come un lungo viaggio partito a fine agosto 2019 e ha coinvolto squadre, dirigenti, giocatori e tifosi. 500 iniziative sociali delle 1300 sono nate dai club e dalla Lega Pro nel periodo di emergenza dettata dal Covid-19. I progetti e le iniziative calcio e sociale sono seguiti e “raccontati” dall’Area Comunicazione della Lega Pro, in particolare con Gaia Simonetti.

Allenatori e capitani che hanno donato sangue, le raccolte fondi per gli ospedali e la ricerca, la sinergia con il Banco Alimentare per dare supporto alle famiglie in difficoltà, la distribuzione delle mascherine da parte dei calciatori. E ancora, gli chef in collaborazione con i club che hanno cucinato per le famiglie meno abbienti, la raccolta fondi che ha portato all’acquisto di un’autoambulanza e gli striscioni di gratitudine rivolti a medici e infermieri davanti agli ospedali.

“È il calcio della C, che si declina al sociale ogni giorno – spiega  Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro – e vede impegnati in prima linea i nostri club. Giocatori, dirigenti e tifosi che fanno squadra tutti assieme per essere di aiuto a chi ha bisogno. È il calcio che fa bene al Paese, che lancia messaggi positivi e che mantiene la sua dimensione “umana”. Grazie a tutti gli uomini e alle donne che hanno dato vita ad un anno di progetti di solidarietà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy