L’allarme dalla Serbia: “Il contratto di Milinkovic con il Genk è nullo”

L’allarme dalla Serbia: “Il contratto di Milinkovic con il Genk è nullo”

A distanza di un anno, emergono dubbi sul trasferimento di Milinkovic-Savic dal Vojvodina al Genk. A contestare le legittimità di quel trasferimento ci pensa l’ex vicepresidente del club serbo, Dragoslav …

di Redazione VN

A distanza di un anno, emergono dubbi sul trasferimento di Milinkovic-Savic dal Vojvodina al Genk. A contestare le legittimità di quel trasferimento ci pensa l’ex vicepresidente del club serbo, Dragoslav Vukovic: “Il contratto con il Genk è nullo, non ci sono le basi legali. Il giocatore è stato venduto senza il consenso di chi ne deteneva i diritti” ha dichiarato a novosti.rsVukovic, oltre a essere uno dei membri del consiglio d’amministrazione ed ex vicepresidente del club è anche il presidente di una società, la “Vukovic 1967”, che deteneva una parte del cartellino del serbo.

 

Il vicepresidente non avrebbe avallato di fatto la cessione e quindi, avendo lui facoltà di parola in casi del genere, l’affare sarebbe da invalidare. La controversia legale che già si è aperta in Serbia rischia di uscire fuori da confini nazionali. Vukovic, infatti, ha già dichiarato che arriverà fino a Losanna, se necessario. “Abbiamo già cercato giustizia davanti alla Corte di Novi Sad, ora ci spingeremo fino a Losanna. Ho già avvisato Genk, Lazio e Fiorentina: è come se il club che lo acquisterà avesse acquistato una macchina rubata, il contratto con il Genk è nullo”.

 

 

REDAZIONE

Twitter: @Violanews

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy