Inter, Conte perde la pazienza: “Siamo indietro col mercato, le promesse erano altre…”

Inter, Conte perde la pazienza: “Siamo indietro col mercato, le promesse erano altre…”

Il tecnico duro in conferenza stampa con i suoi dirigenti: “Dobbiamo darci una mossa”

di Redazione VN

Antonio Conte va dritto al punto: “Sicuramente non è semplice trovarsi in questa situazione con l’organico, anche perché questa tournée è impegnativa, bisogna giocare ogni tre giorni contro Manchester, Juventus e Psg. Un po’ in difficoltà lo siamo, inutile nascondersi. Se devo essere onesto, siamo un po’ in ritardo sulla tabella di marcia che ci eravamo prefissati. Dovremo accelerare, siamo stati molto chiari nel preparare un piano. E invece soprattutto in uscita siamo in ritardo, qui non è uscito nessuno. Dobbiamo dare un’accelerata tutti, c’è tanta strada da fare, una strada bella in salita. Ho parlato molto chiaramente con la società, abbiamo la stessa visione e sono fiducioso. Però mi aspettavo che fossimo più avanti, diamoci una mossa, chi ha tempo non aspetti tempo. Tutti sapete quanto sia importante per me avere giocatori a disposizione per plasmare la squadra. Ambizioni elevate? Erano così e quelle restano. Ma da una parte ci sono le parole, dall’altra i fatti” le sue parole in conferenza stampa.

 

Sconcerti: “Firenze è stata p*****a con Commisso. Chiesa? La Juve punta Icardi”

Ibrahimovic: “Io in MLS come una Ferrari in mezzo alle Fiat. Voglio compagni al mio livello”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. batigol222 - 5 mesi fa

    Si c’è qualcosa di strano in questo calciomercato, un immobilismo che non giova a nessuno. Sembra che le squadre non vendano per fare un dispiacere alle pretendenti, e viceversa non comprino per non dare liquidità in questa fase di mercato. E’ veramente una palla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bati - 5 mesi fa

    Conte ha dato ordine di vendere tutti quelli che non fanno parte del progetto, regalarli se necessario. Borja sarà alla fine uno di questi. Il problema di vendere prima riguarda praticamente tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 5 mesi fa

    Una società seria lo licenzierebbe seduta stante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cuoreviola - 5 mesi fa

      Un professionista serio si dimetterebbe seduta stante

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy