Insulti razzisti a Dalbert, il sindaco di Parma contro i tifosi dell’Atalanta: “Vergognatevi”

Dura condanna

di Redazione VN

Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, attraverso i propri profili ufficiali ha commentato gli insulti razzisti rivolti a Dalbert durante Atalanta-Fiorentina, giocata proprio al “Tardini”: “Parma vi ospita con gentilezza, siete ospiti in casa d’altri, ma anziché tifare con rispetto sporcate la città con i vostri cori razzisti. Vergogna. La nostra è una città civile, noi parmigiani il razzismo lo abbiamo cacciato da una vita fuori dalla porta. Nessuno può permettersi di farlo rientrare dalla finestra. Mi auguro che questi incivili vengano individuati e cacciati per sempre dagli stadi italiani”.

Violanews consiglia

I tifosi non sono razzisti, sono Dalbert e gli altri ad essere neri

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Manuel Rui Costa - 1 anno fa

    Bravissimo.
    Complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tifosogodurioso - 1 anno fa

      manica di pecore belanti….bee bee beee….. non c’è stato nessun coro, nessuno né allo stadio né in televisione ha sentito “cori”,né i due allenatori, né orsato, né i compagni di squadra, dalbert si è preso degli insulti per una perdita di tempo, chiesa ha preso insulti 1000 volte di più….qui siamo al protagonismo, e tutte le pecore belanti del circo dell’informazione naturalmente ci sguazzano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. onora salva - 1 anno fa

        Premessa: ti rispondo solo perchè mi sento offeso anch’io da quello che hai detto, ma il tuo intervento non meriterebbe alcuna risposta, data l’irrazionalità, l’ignoranza e la cattiveria che con questo tuo commento dimostri di avere. Detto questo:
        1. Pensi davvero che Dalbert non riesca a distinguere dei fischi per una perdita di tempo da insulti di matrice razzista? (ti ricordo che Dalbert è in Italia da ben 2 anni, l’italiano lo dovrebbe conoscere piuttosto bene)
        2. Come puoi paragonare dei fischi per Chiesa dovuti a un fatto strettamente legato al campo e al gioco, agli insulti a Dalbert che nascono dal razzismo e dal colore della sua pelle, che nulla hanno a che vedere con una critica razionale, o almeno in parte condivisibile?
        3. Se pensi veramente quello che hai scritto, allora sei più razzista te di quei tifosi beceri, che almeno loro forse non negano di essere razzisti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy