Infantino: “Tifosi allo stadio, niente pressioni. Ridurre le partite per evitare infortuni”

Infantino: “Tifosi allo stadio, niente pressioni. Ridurre le partite per evitare infortuni”

Le riflessioni del capo della FIFA

di Redazione VN

Alle parole del numero uno della Lega Dal Pino (LEGGI) fanno eco quelle di Gianni Infantino, presidente della FIFA, in Italia per un colloquio con le massime autorità del Paese. Interpellato, tra gli altri argomenti, anche sulla riapertura degli stadi e sugli infortuni, Infantino ha risposto così:

“E’ chiaro che senza tifosi non è calcio, ma c’è la salute al primo posto. Dobbiamo capire cosa succederà in questo periodo dove si riprenderà a vivere a contatto con la gente. E’ chiaro che deve essere il nostro obiettivo riportare i tifosi allo stadio, ma senza fissare termini e mettere pressioni. Lavoriamo con serietà al ritorno alla normalità. Troppi infortuni? Dobbiamo imparare e pensare a come si può ridurre il numero di partite, più in generale, ma facendole più rilevanti dando maggiori giorni di recupero. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio ma ricordiamo che solo in Europa si è giocato.”. (TMW)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy