Borja Valero non dimentica: “Firenze su misura per me, in Italia c’è tanta tattica”

Borja Valero non dimentica: “Firenze su misura per me, in Italia c’è tanta tattica”

“Per un madridista, il Barcellona rimane l’eterno rivale. Giocare contro di loro dà motivazioni extra”

di Redazione VN

L’assenza di Nainggolan rilancerà da titolare Borja Valero. Lui, ex Real Madrid e che al Camp Nou ci ha vinto con la maglia del Maiorca, ha parlato a El Pais proprio della grande sfida che attende stasera i nerazzurri:

Spalletti è un allenatore di temperamento che vuole tenere tutto sotto controllo. Mi chiede di verticalizzare il gioco e di essere tatticamente ordinato in difesa. Per un madridista, il Barcellona rimane l’eterno rivale. Giocare contro di loro dà motivazioni extra. Non c’è Messi? Meglio per noi, perché è un giocatore unico. Icardi come Messi? Non direi così, però è l’uomo che sa finalizzare il nostro gioco. Quando sono arrivato in Italia inizialmente erano dubbiosi su di me, perché diversi giocatori spagnoli non avevano fatto bene in questo campionato. Fortunatamente sono arrivato alla Fiorentina, con un gruppo di giocatori giovani e un allenatore che voleva giocare a calcio. Il tempo mi ha dato ragione. Firenze era fatta su misura per me. Ho cercato di essere il più intelligente possibile, perché il Italia ci sono cose a cui non ero abituato. Giocano un calcio più fisico e tattico. Oggi, comunque, penso che la Serie A abbia molte influenze da diversi allenatori e si possono incontrare diverse filosofie di gioco

Violanews consiglia

Pioli vs Mazzarri, in vantaggio il tecnico viola. Sei le sue vittorie, quattro per il livornese

Veretout, numeri da urlo. E in Francia due club sono pronti a fare follie…

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. UNO VIOLA - 1 anno fa

    O chi lo ha chiesto se Icardi è come Messi? Che c’era Paperoga a fare le domande?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy