Gravina: “Attendiamo novità a breve per riaprire gli stadi ai tifosi, ma non c’è solo la Serie A”

Il presidente federale interviene per commentare la ripartenza del calcio italiano

di Redazione VN

Il Presidente Federale Gabriele Gravina è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, queste le principali dichiarazioni del numero della Figc:

Ripresa e riapertura ai tifosi

Il calcio ha dimostrato un senso di responsabilità nel rispettare i protocolli. Abbiamo completato la stagione scorsa e il risultato è sotto gli occhi di tutti: contagi pari a zero e rispetto dei protocolli. Aspetterei il 7 ottobre: c’è una piccola presenza negli stadi ora, ma il calcio è unico e non può essere diverso tra Serie A, B o dilettanti. A breve aspettiamo risposte dal Cts su alcune nostre richieste.

Il calcio post-Covid

La riforma del calcio richiede un’assunzione di responsabilità da parte di tutti. Il tema è dare ai tifosi un calcio che trasmette passione e valorizzare il nostro prodotto. Il calcio oltre ad avere grande capacità di rappresentare un mondo trasversale e di aggregazione sociale, risponde alle logiche dell’economia di mercato. Contratti con costo del lavoro pre Covid, e ricavi che soffrono per l’emergenza del lockdown  e non solo, generano condizioni di default. Quindi chiediamo un intervento che possa attivare  meccanismi per superare questo momento grande criticità.

La Nazionale a Bergamo

Tornare a Bergamo è un atto doveroso per calcio, un segno di  speranza per tutti i tifosi. Relazionarsi e ritrovare la normalità è fondamentale: per Italia-Olanda – in programma il 14 ottobre – auspichiamo una presenza significativa di pubblico, potrebbe essere la svolta per i tornei internazionali con il ritorno del pubblico negli stadi.

Nardella: “Avanti con le grandi opere,presto incontro con Commisso per il Franchi”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy