Fassone: “Sponsor chiederanno ai club di ridurre il contributo”

Fassone: “Sponsor chiederanno ai club di ridurre il contributo”

“Questi mancati ricavi si potrebbero protrarre anche negli anni successivi perché tutti gli attori sarebbero meno ricchi”

di Redazione VN

Marco Fassone, ex amministratore delegato, tra le altre del Milan, ha parlato a Sportitalia delle possibili perdite del calcio a casa del Coronavirus (parole riprese da milannews.it):

L’onda lunga dei mancati ricavi cadrà sull’anno prossimo e forse anche su quello successivo. I contratti di diritti televisivi e di sponsorizzazioni spesso hanno una durata triennale o anche più. Gli sponsor potrebbero chiedere alle società di ridurre il loro contributo negli stadi, qualora le prossime partite dovessero essere giocate a porte chiuse i tifosi avrebbero diritto ad un risarcimento. Questi mancati ricavi si potrebbero protrarre anche negli anni successivi perché tutti gli attori sarebbero meno ricchi, il calcio fa parte di un sistema generale, il sistema economico mondiale ne uscirà con le ossa abbastanza rotte proporzionalmente alla lunghezza del fenomeno Coronavirus.

Anche il Mondiale del 1950 venne rimandato di un anno. E se non fosse successo, forse, il “Grande Torino”…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy