La provocazione: “Farei bere a Pessina 2 litri di acqua e lo porterei in Fiesole…”

La provocazione: “Farei bere a Pessina 2 litri di acqua e lo porterei in Fiesole…”

La provocazione di Gianfranco Monti, speaker radiofonico e tifoso viola: “Sfioriamo il ridicolo”

di Redazione VN
Gianfranco Monti

Gianfranco Monti, intervenuto al Pentasport, ha detto la sua da tifoso sulla questione stadio:

Ogni giorno si cambiano le carte in tavola, prima il Franchi non si poteva toccare e ora si parla di fare la cittadella intorno al Franchi. Così sfioriamo il ridicolo. Io sono innamorato del Franchi, ma è uno stadio fatiscente. A Pessina farei bere 2 litri d’acqua, poi lo porterei in Curva Fiesole augurandomi che sia una giornata di pioggia, e poi lo accompagnerei serenamente nei bagni e a guardare tutte le crepe che ci sono, così si renderebbe conto se le curve sono perfette e non vanno buttate giù.

La Soprintendenza replica a Nardella: “No all’abbattimento delle curve del Franchi”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Chianti - 1 mese fa

    Pessina non ha capito che uno stadio nuovo o un franchi ristrutturato veramente a modo può portare lavoro e dare dignità a molte persone e specialmente in un momento come questo è oro colato. Ma tanto a lui un ricco bonifico mensile gli arriva quindoi che volete gliene importi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 1 mese fa

    Domanda banale mi rendo conto, ma se c’è spazio per costruire una cittadella dello sport, non possiamo costruire un nuovo stadio a Campo di Marte? Il Franchi non può diventare un edificio multifunzionale? Tutti i giorni il più grande museo di arte contemporanea del mondo, gli rimetterei la pista di atletica per ospitare meeting internazionali come una volta, lo userei per il rugby se ci fosse qualcuno disposto a investire sulla squadra, concerti ed eventi vari. Magari tutto gestito dalla Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. viola47 - 1 mese fa

    Il problema non credo che sia la copertura del Franchi ma la possibilita’ di permettere al Presidente Commisso di procedere a renderlo ,unitamente agli interventi commerciali, fonte di ricavi per la Societa’. Credo che le lobby locali, aiutate da giornalisti e opinionisti,attraverso il comitato pro Franchi cerchino di far desistere Rocco come nel passato riuscirono a scoraggiare prima i Pontello e poi i Della Valle. Puo’ darsi che Rocco,ad un certo punto decida di portare avanti solo il Centro Sportivo e far vivacchiare la Societa’fino all’inevitabile cessione. Quello che piu’ mi fa propendere per quanto sopra scritto sono state le parole del Presidente del Quartiere 2 che ha dichiarato che avendo il nostro Presidente possibilita’ non ha bisogno di uno stadio come richiesto ed io aggiungo che basta avere nel 2020 un presidente ricco e sprovveduto…………………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-2073653 - 1 mese fa

    Ha ragione Monti, sfioriamo il ridicolo. Difatti poi arriva lui e ci dice il suo pensiero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. viola1946 - 1 mese fa

      Non ho particolari simpatie per Pessina che non conosco, ma lui si limita a fare il suo lavoro, che non è quello del manutentore dello stadio. La legge gli affida il compito di valutare, in base a criteri prestabiliti, se le modifiche apportate recano o non recano danno allo stile dello stadio, se questo ha oltre 70 anni ed è morto l’architetto che lo ha progettato. A Pessina, se possibile, si deve contestare che le curve e le le scale elicoidali, non sono elementi architettonici da mantenere, in quanto non caratterizzanti lo stile di un epoca e/o di un artista. Ma tutto questo in base alle nome cui è sottoposto Pessina. Poi, se non va bene alla Fiorentina, avanti con Campi o un altro posto. Quindi, gentile Gianfranco Monti sei totalmente fuori tema.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy