Di Francesco: “Vittoria non facile, la Fiorentina voleva reagire alla sconfitta di Crotone”

Di Francesco: “Vittoria non facile, la Fiorentina voleva reagire alla sconfitta di Crotone”

“La squadra deve essere consapevole di dover affrontare i match andando sempre a prendere gli avversari. Nonostante spesso concediamo campo, siamo bravissimi a riprenderlo”

di Redazione VN

Così Eusebio Di Francesco ai microfoni di Premium Sport nel pospartita di Fiorentina-Roma: “Una bella partita, pensavamo di averla in mano dopo il gol, poi abbiamo subìto. Qui non è facile vincere, sono una bella squadra e volevano reagire dopo la sconfitta di Crotone. Nel secondo tempo abbiamo cambiato atteggiamento, nel primo tempo abbiamo fatto alcune ingenuità e abbiamo subito. Avevo paura della trasferta, dopo il Chelsea pensavo in un calo di tensione e invece i ragazzi hanno risposto bene. Lo seguivo da Sassuolo, credo possa fare bene l’esterno e oggi l’ha dimostrato. Voglio fare i complimenti a Dzeko che nonostante non abbia fatto gol, ha lottato ed è determinante per la squadra. Nel primo gol doveva pensarci più la mezzala che Gerson ad assorbire l’inserimento. Sul secondo abbiamo sbagliato su un’uscita ma ci sta, quando vuoi sempre tenere in mano il gioco devi osare e può succedere di fare degli errori”.

Ha poi continuato: “La squadra deve essere consapevole di dover affrontare i match andando sempre a prendere gli avversari. Nonostante spesso concediamo campo, siamo bravissimi a riprenderlo. Il lavoro migliore è stato fatto sulla testa dei calciatori che stanno sposando in pieno questa mia teoria. Io devo lavorare sul campo, gli scettici su che basi si reggevano? Il record fatto lo condivido con Spalletti, ora ne vorrei solo uno mio. Il derby non è una partita come le altre, va fuori dal contesto del campionato. Noi cercheremo comunque di conquistare i 3 punti per continuare a muovere la classifica”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy