Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

altre news

Determinato e focoso: l’approccio di Commisso al calcio. La scalata anni ’90 e le prime idee viola

Da bambino era tifoso della Juventus: eventualmente, il trattamento di degobbizzazione anni '90 è pronto...

Redazione VN

Fiorentina a stelle e strisce? La notizia ha scosso l'ambiente viola in mattinata, con il nome di Rocco Commisso a farla da padrone su tutte le testate giornalistiche (anche nazionali). Ma da dove nasce la fortuna del magnate statunitense che vuole acquistare la società viola? Commisso ha fondato Mediacom Communications a metà anni Novanta comprando a prezzi modici più di 20 aziende di tv via cavo nei posti più rurali degli Stati Uniti per creare il suo piccolo impero. Poi, con l’avvento di servizi online come Hulu e Netflix, ed il conseguente calo fisiologico degli abbonamenti alla tv (38% secondo ‘Forbes’…), Commisso si è tutelato investendo sulla banda larga, accelerando la velocità di internet in Iowa, Alabama, nelle campagne di New York. Quindi, nel 2000, quotò Mediacom in borsa, cedendo azioni per 1,7 miliardi. Quando, poi, il valore di mercato scese dell’80%, Commisso uscì da Wall Street, nel 2010, e ricomprò l’azienda per soli 600 milioni.

Tra i suoi progetti - si legge sull'edizione on line de Il Corriere dello Sport - ci sarebbe quello di legare i viola anche al mercato americano, di sviluppare il marketing a tutti i livelli, tra due città simbolo come Firenze e New York, e due squadre storiche come Fiorentina e Cosmos, oltre a rendere più forte l'identità del club con la città. Tra gli obiettivi sportivi, quello di riportare la squadra sul palcoscenico europeo. Chi lo conosce non ha dubbi che Commisso potrebbe portare uno stile diverso nel calcio italiano: è determinato, focoso, a volte duro, a volte ruvido, ma alla mano. Non è difficile vederlo arrivare allo stadio dei Cosmos come una persona qualunque, scambiare battute con i tifosi, stringere la mano, senza barriere. Infine, nota di colore sulla sua fede calcistica: da bambino era tifoso della Juventus, ma ha sempre seguito tutto il calcio italiano con passione, compresi gli anni viola di Antognoni, Bertoni e Passarella. Eventualmente, il trattamento di degobbizzazione anni '90 è pronto. Col sorriso sulla bocca, chiaro.

http://redazione.violanews.com/altre-news/fiorentina-i-dettagli-della-possibile-cessione-punto-interrogativo-sullesposizione-debitoria-di-commisso/

http://redazione.violanews.com/news-viola/della-valle-vs-commisso-patrimoni-a-confronto/

tutte le notizie di

Potresti esserti perso