“30° Minuto” stasera al via. Pagnini: «Nacque tutto da una provocazione di Galli…»

“30° Minuto” stasera al via. Pagnini: «Nacque tutto da una provocazione di Galli…»

Simone Pagnini, ideatore e conduttore del “Porta a porta” del calcio toscano, ha ripercorso la genesi del noto programma di approfondimento calcistico del lunedì sera

di Redazione VN

E’ tutto pronto per la nuova stagione di “30° Minuto”, il noto programma di approfondimento calcistico in oda il lunedì sera su Toscana TV (canale 18 DT) e in streaming sul nostro sito VIOLANEWS .A tal proposito raccolto le impressioni di Simone Pagnini, ideatore e conduttore del “Porta a porta” del calcio toscano.

Quella che prenderà il via Lunedì sera sarà la quattordicesima edizione di “30° Minuto”, ci racconti il suo percorso?

“Partimmo 13 anni fa, da un’idea mia e di Giovanni Galli, il quale mi disse “Se tu la conduci io sarò presente tutta la stagione”. Io non mi feci scappare la provocazione di Giovanni , amico di famiglia, ed accettai. Mi recai da Maurizio Salvi presidente dell’emittente Toscana TV e lui, alla mia richiesta di aver uno spazio (in cui gli ospiti sarebbero stati due noti ex viola come Galli e Galbiati) rimase subito perplesso, non credendo a quanto detto, ma poi accettò”.
In 13 anni di “30° Minuto” hai ospitato nel tuo salotto molti volti noti, soprattutto a livello nazionale. Considerato il carattere regionale dell’emittente, non sarà stata certo una cosa semplice, ne tanto meno scontata…

“Sai, i primi anni era dura, ma il biglietto da visita iniziale mi aveva dato moltissima credibilità e sono riuscito a portare in studio grandissimi ospiti. Sono stato l’unico a portare un calciatore in attività viola come Pasqual, che non era mai stato concesso a nessuno nell’era Della Valle. È’ venuto a trovarmi in studio l’arbitro internazionale Gianluca Rocchi e non capita spesso, in una TV regionale, di ospitare un arbitro in attività. Obiettivamente ne sono passati tantissimi: ex giocatori come Antognoni, Orlandini, Brio, Di Chiara, Evani, Orlando, etc etc, oltre a procuratori come Martorelli, Valcareggi ed Ascari, passando anche per i giornalisti nazionali come Failla, Civoli, Longhi e Caputi, oltre all’ ex questore di Firenze dell’epoca Francesco Tagliente, con cui affrontammo il tema sulla sicurezza negli stadi. Ricordo le interviste in esclusiva all’amico Cesare Prandelli ed all’allenatore dell’Empoli Marco Gianpaolo e lo Zio Bergomi spesso ospite in studio .I “colpi” della stagione scorsa furono il presidente Aia Marcello Nicchi e Renzo Ulivieri presidente degli allenatori e non solo anche il sindaco di Firenze Dario Nardella . Insomma ci sono tutti gli ingredienti per ripartire alla grande, sopratutto con una nuova proprietà che sta facendo tornare grande entusiasmo ai tifosi Viola”.

Cosa ci dobbiamo aspettare, invece, per questa nuova stagione?

“Molte sorprese come sempre già da lunedì. Sicuramente partiremo alla grande con i compagni di viaggio Marco Meucci messaggi e redazione sportiva i messaggi, il tifoso Leonardo Vonci che con le sue gag e aneddoti porterà la grande simpatia ,non poteva mancare il riconfermatissimo Leonardo Petri, insomma questa è, la squadra per passare il lunedì insieme a noi .

Qualche anticipazione sugli ospiti?

“Una sorpresa – sorride – non posso dirvelo. Scopritelo da soli…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy