Criscitiello: “Commisso, al secondo anno non puoi sbagliare. Firenze merita l’Europa”

Criscitiello: “Commisso, al secondo anno non puoi sbagliare. Firenze merita l’Europa”

L’opinione: “Commisso sa bene che quest’anno la viola non può steccare. Bisogna puntare all’Europa e l’obiettivo è stare tra le prime 6-7 di Italia”

di Redazione VN

A seguire vi riportiamo un estratto dell’editoriale di Michele Criscitiello su tuttomercatoweb: “Il nuovo corso della Fiorentina è partito un anno fa. Una stagione, la prima di Rocco Commisso, fatta di errori di valutazione e delusioni. Ma al primo anno tutti possono sbagliare. Al secondo, gli errori inizierebbero a pesare. La mancata cessione di Chiesa, la scorsa estate, e la conferma in panchina di Montella hanno condizionato tutta la stagione. Puntare su Ribery è stato un bel messaggio ai tifosi ma è rimasto tale.

Quest’anno servono rinforzi ma serve anche vendere Chiesa che, a Firenze, ha chiuso un ciclo. Certamente tenerlo sarebbe un valore tecnico ma se il ragazzo non ha le motivazioni di due anni fa sarebbe un boomerang per entrambi. Commisso sa bene che quest’anno la viola non può steccare. Bisogna puntare all’Europa e l’obiettivo è stare tra le prime 6-7 di Italia. Avanti ha sicuramente Juventus, Inter, Napoli e Milan ma deve potersela giocare con Roma, Lazio e Atalanta. Per ora le uniche soddisfazioni sono arrivate dai giovani della Primavera”.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lore1697 - 2 settimane fa

    Più facile a dirsi che a farsi. Una fra Napoli, Milan e Roma secondo la classifica dello scorso campionato (o magari una di quelle immediatamente sopra) dovrebbe fare una stagione sotto le aspettative e noi una di alto livello. Senza 2 acquisti di spessore la vedo dura sinceramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paolo - 2 settimane fa

    Tranquillo Criscitiello, a Rocco non piace fare il comprimario, ma il protagonista: con questo non dico che già da quest’anno la Fiorentina potrà competere per un posto in Champions League, ma può sicuramente gettare le basi per entrare immediatamente in Europa League e poi crescere progressivamente anno dopo anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-2073653 - 2 settimane fa

    Ma tutto questo bisogno di andare in Europa e di non sbagliare, quando il mercato lo faceva il suo amico, non c’era?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy