Criscitiello: “Devo ricredermi su Pradè e la Fiorentina, non avevo capito nulla”

Criscitiello: “Devo ricredermi su Pradè e la Fiorentina, non avevo capito nulla”

Il noto giornalista esalta la Fiorentina e il lavoro di Sousa: “E’ la squadra che gioca meglio”

di Redazione VN

Michele Criscitiello, direttore di Sportitalia e di Tuttomercatoweb, scrive così stamattina sulla Fiorentina:

Dieci, cento, mille complimenti anche alla Fiorentina. A prescindere da come andrà il campionato devo ammettere che il mercato della Fiorentina non l’avevo proprio capito. Sembrava un’accozzaglia di gente pescata in giro per il mondo con un allenatore che avrebbe avuto bisogno di mesi per ambientarsi nel nostro campionato. Mentre a Napoli, forse la maggiore conoscenza di Sarri e Giuntoli, ci ha permesso un certo ottimismo, a Firenze non avevamo capito la strategia di Pradè. A giudicare i singoli e il gioco di Sousa ci inginocchiamo sui ceci. Questa Fiorentina vola. Lo diciamo dopo una sconfitta. Impressiona per il ritmo che ha durante tutta la gara e fa ben sperare per come vola sulle corsie laterali. Se fossi un top club seguirei la Fiorentina solo per vedere come gioca Alonso. Kalinic è stato un acquisto capolavoro. Per lo scudetto crediamo che alla fine saranno coinvolte sempre le solite squadre ma Fiorentina e Napoli quest’anno non dovranno porsi limiti. La squadra che ha giocato meglio, finora, è la Fiorentina. Unico dubbio: i viola rendono quando hanno un ritmo altissimo, dovendo giocare in tre competizioni quanto durerà questa intensità? Speriamo a lungo perché è un belvedere.

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. viola puro - 5 anni fa

    Un c’era bisogno di scusarsi tanto un tu capisci nulla lo stesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Xela - 5 anni fa

    Non è nè la prima nè sarà l’ultima volta.. che non capisci nulla!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Valdemaro - 5 anni fa

    Pradè con qualche soldino in più (magari una minima parte della sommetta incassata da Savic..) avrebbe preso sicuramente un bravo terzino destro di ruolo. Ma questi ormai navigano a vista in attesa dell’inevitabile scenario. Peccato. Avrà Pradè modo di rifarsi a gennaio. Peccato perchè con qualche innesto mirato avremmo retto meglio i primi sei mesi del campionato. Ora senza Alonso toccherà a Pasqual fuori forma o adattare Roncaglia a sx. I soliti rabberci. Peccato perchè l’odiosa Roma meriterebbe veramente il peggio. Amen.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'm Bored - 5 anni fa

      Avevamo Richards , che con Sousa sarebbe andato benissimo, ringraziamo Montella che ha fatto di tutto perché se ne
      andasse.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Valdemaro - 5 anni fa

        Richards non sarebbe rimasto comunque credimi, andava in scadenza se non sbaglio e chiedeva una somma troppo elevata. Ripeto a vedere la piega che ha preso questo campionato è stato un vero peccato quello di non aver reinvestito una sommetta per un terzino. Un vero peccato. Ma i Della Valle hanno fatto il suo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. il contabile por el pueblo - 5 anni fa

      Ovvero Valdemaro?La comprano gli Aleotti?Se sai qualcosa,parla,anzi digita…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. kk53 - 5 anni fa

    Alla lagna senza motivo di Calamai è da riscontrare il volta faccia di
    Criscitiello che era sulla stessa lunghezza d’onda di Orrico ,la famosa
    marmellata,che poi a bocce ferme due errori uno di Tomovic ed uno dello
    sloveno ci anno penalizzato,comunque le nazionali portano via fiato e
    tempi per programmare le partite successive,ricordimoci che il Pipita
    non era stato convocato e la mezza sega napoletana ha fatto il giochino
    delle tre carte,sotto gli occhi della federazione,spero non lo convochino
    per un bel pezzo!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. glover_557 - 5 anni fa

    Ma vogliamo finalmente dare i giusti meriti a Prade? Ha fatto un capolavoro con pochi soldi….altro che Corvino. Alonso lo ha preso a zero euro, adesso è un top player, Blasikowski preso all’ultimo istante per i capricci di Joaquín, è un punto di forza indispensabile, Astori e tornato il grande centrale seguito dal Milan e dalla Juventus di 2 anni fa… e tutto il resto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 5 anni fa

      Magari gli avessero dato qualche soldo in più per completare la squadra…….deve sempre fare le nozze con i fichi secchi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. I'm Bored - 5 anni fa

      E Tata quanto lo ha pagato ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. frigo - 5 anni fa

    ci sono volute 8 giornate? adesso grazie tante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Lo scatizzolagobbi - 5 anni fa

    Finalmente uno che si “scusa” come si deve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Luismi - 5 anni fa

    Con la rometta,vincere è quello ché conta,non mi sorprende questo complimento giornalistico,si vedeva che Souza voleva unire il bel gioco della squadra con il suo metodo di pressare sempre ‘n alto,ieri noi abbiamo giocato da vera capolista e questo mi rende felice della mia squadra è domenica prendiamo a calci ‘n al kebabaro ingrato…FORZA VIOLA SEMPRE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Luismi - 5 anni fa

    Con la rometta,vincere è quello ché conta,non mi sorprende questo complimento giornalistico,si vedeva che Souza voleva unire il bel gioco della squadra con il suo metodo di pressare sempre ‘n alto,ieri noi abbiamo giocato da vera capolista e questo mi rende felice della mia squadra è domenica prendiamo a calci ‘n al kebabaro ingrato…FORZA VIOLA SEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'm Bored - 5 anni fa

      Noi vinceremo, ma quale Rometta ? questa è una Roma la risultante da enormi investimenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Barsine - 5 anni fa

    Criscitello il migliore opinionista sportivo. Senza sudditanze estreme nei confronti di nessuno. Finalmente uno che dice che forse il lavoro non è stato così pessimo e che la Fiorentina che gioca oggi è anche frutto del lavoro di quest’estate.

    Bella partita nelle due serate tra le varie regine del mercato Milan Inter e Juventus. Adesso vediamo la Roma come reagirà di fronte alla prima sfida con una squadra tosta e domenica sera sapremo meglio di che pasta siamo fatti noi e loro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. antico - 5 anni fa

    Oh, finalmente un mea culpa dalla stampa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy