Corvino: “I calciatori bravi non saranno barattati. Ora investimenti su giovani e strutture”

L’opinione di Corvino sul mercato e il calcio che verranno

di Redazione VN

L’ex dirigente viola Pantaleo Corvino ha parlato così a Radio Rai:

I calciatori bravi non saranno barattati. Il calciomercato sarà diverso dopo questa pandemia, è vero, ma chi ha i purosangue se li terrà e se proprio dovrà vendere non lo farà per qualche scambio. Se le conseguenze economiche dell’emergenza porteranno a un ridimensionamento delle rose? Questa pandemia ci dovrà far guardare a un calcio un po’ diverso. I club devono puntare sulla patrimonializzazione: bisogna saper guardare al futuro attraverso la programmazione e gli investimenti sulle strutture e sui giovani. Serie A a 18 squadre? Io credo che in Italia ci sia la possibilità di avere un torneo a 20 squadre, perché ci sono grandi città e grandi imprenditori che possono permettersi di avere un club nel massimo campionato. Non credo che le 20 squadre siano penalizzanti. Poi sulla Serie B e sulla Serie C andrebbero fatte delle riflessioni, perché lì c’è un eccesso di club.

Ulivieri: “Il campionato finirà. Gigi Simoni? Quanti ricordi nella Fiorentina”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 6 mesi fa

    Serie A a 20squadre… A dimostrazione di che genio del calcio sia quest’uomo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy