Che caratterino Emre Mor: l’ex oggetto del desiderio viola finisce fuori dai convocati

Che caratterino Emre Mor: l’ex oggetto del desiderio viola finisce fuori dai convocati

Il suo comportamento, la sua attitudine e le sue prestazioni non sono state le stesse dei suoi compagni, che sono molto devoti alla causa”

di Redazione VN
Emre-Mor-e-Terim

Da oggetto del desiderio di mezza Serie A a escluso nel Celta Vigo per motivi disciplinari. E’ la parabola discendente di Emre Mor, ad un passo dalla firma con la Fiorentina e l’Inter durante l’ultima estate e cercato anche dalla Roma e dal Milan. Il fantasista turco classe ’97 è rimasto fuori dalla lista dei convocati per la sfida di domani contro il Siviglia e le motivazioni sono state svelate in conferenza stampa dal tecnico Juan Carlos Unzué: “Il suo comportamento, la sua attitudine e le sue prestazioni non sono state le stesse dei suoi compagni, che sono molto devoti alla causa”, ha spiegato l’allenatore della squadra galiziana in conferenza stampa.

Violanews consiglia

Emre Mor, Lucescu racconta: “Gli consigliai di andare all’Inter”

Emre Mor: “Celta Vigo passo giusto per la mia carriera”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ale 1926 - 2 anni fa

    Faccio due considerazioni:
    1- se hai un giovane interessante e sei un buon venditore di fumo, puoi farci soldi a palate;
    2- se vuoi acquistare un giovane molto interessante, devi pagare molto, ma con il passare del tempo, si possono rivelare fumo negli occhi.
    Questo ragazzo è il classico fenomeno di YouTube, dove vediamo dribbling, gol, musica in sottofondo che inebria la mente, ma che all’interno di una squadra, nn è decisivo, all’interno di uno spogliatoio è fuori dal gruppo, all’interno dei social network è un divo… Ricordate Denilson, Freddy Adu e tanti altri? Sponsor ovunque, pagati tantissimo, ma nn hanno mai inciso in carriera. Ho fatto due nomi di giocatori del passato, adesso sono un po’ tutti così. Abbiamo dato addosso alla società anche x il mancato acquisto di Emre Mor, probabilmente hanno valutato tanti aspetti che vengono fuori dai giornali. Nn facciamoci prendere x la gola x un grande nome, nn sempre ci sono grandi uomini dietro, ma soprattutto grandi giocatori. Negli ultimi anni abbiamo perso solo un fenomeno a Firenze, Salah. Tutti gli altri solo buoni calciatori, alcuni venduti molto bene x il loro reale valore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy