Brescia, il patron Massimo Cellino indagato per reati fiscali

Brutte notizie per le Rondinelle

di Redazione VN

Secondo quanto si legge sull’edizione online Giornale di Brescia, il presidente delle Rondinelle Massimo Cellino sarebbe indagato per reati fiscali. La Guardia di Finanza nella di oggi ha infatti perquisito la sede del Brescia Calcio, e la casa del numero uno a Padenghe sul Garda. “Nell’ambito di un’inchiesta su reati fiscali gli uomini delle Fiamme gialle sono alla ricerca di documenti relativi alle attività del patron del Brescia calcio, attualmente impegnato in Serie B. – si legge ancora sul sito del quotidiano – Massimo Cellino risulta iscritto nel registro degli indagati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy