Borghi: “Chiesa arrovellato su se stesso, ma il destino di questa squadra passa da lui”

Borghi: “Chiesa arrovellato su se stesso, ma il destino di questa squadra passa da lui”

Il telecronista di DAZN ed esperto di calcio internazionale ha parlato del momento della Fiorentina e di Federico Chiesa, nel corso di “A pranzo con il Pentasport”

di Paolo Poggianti, @PaoloPoggianti

Stefano Borghi è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno, queste le sue parole:

“I meriti del Cagliari sono innegabili, si sono creati tutti i presupposti nell’ambiente per realizzare questa domenica bestiale. Però il divario che si è visto non è quello reale tra le due squadre. Aldilà di una condizione fisica deficitaria risaltava una difficoltà caratteriale della Fiorentina che è stata travolta dal Cagliari, incapace di assorbire i colpi. In questo Ribery è una sorta di ancora, non solo un leader tecnico”.

“Chiesa ha preso un colpo subito, anche questo lo ha limitato. Certo, il suo peso specifico all’interno della partita ce lo ricordiamo diverso, oggi cerca di entrare nella partita; è un po’ arrovellato su sé stesso. E’ evidente però che molto del destino di questa squadra passa soprattutto da lui, per quanto sia giovane e con i giovani serve sempre grande cautela”.

“Nainggolan ha voluto fortemente tornare a casa perché sapeva che qui sarebbe stato gestito nel modo migliore. Il belga, in questa squadra, sembra giocare con un cono di luce che lo illumina costantemente”.

“Qualche chance di arrivare al settimo posto la Fiorentina ce l’ha, così come il Torino, per quanto siano squadre incomplete. È un campionato che può riservare sorprese là in mezzo”.

 

Viola in Nazionale: il programma completo degli impegni. Domani in campo Pedro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy