Berlusconi è tornato e sogna un calcio diverso: “Massima correttezza e… barbe fatte”

L’ex presidente del Milan, adesso proprietario del Monza, imporrà presto ai suoi nuovi calciatori regole ferree dal punto di vista comportamentale

di Redazione VN

“Voglio una squadra molto giovane, sempre corretta e i giocatori dovranno evitare barbe troppo lunghe, orecchini e tatuaggi”. Silvio Berlusconi è tornato nel mondo del calcio, seppur ripartendo dalla Serie C, ed è pronto a nuove avventure insieme al suo braccio destro di sempre, Adriano Galliani. Come racconta l’edizione online de La Repubblica, quest’oggi durante la convention di Forza Italia l’ex premier si è lasciato andare ad alcune anticipazioni riguardo a come vuol gestire il suo nuovo club, cioè il Monza. “Per la squadra brianzola vogliamo realizzare un progetto molto particolare, formando un gruppo giovane, composto da calciatori tutti italiani, che abbiano sempre in campo un comportamento corretto e rispettoso nei confronti di avversari ed arbitri. Inoltre, non dovranno avere tatuaggi e orecchini, la barba o i capelli troppo lunghi e vestiranno assolutamente in modo sobrio”.

Violanews consiglia

Ufficiale, Fininvest acquista il Monza. Galliani e Berlusconi tornano nel calcio italiano

Amelia: “Felice per la Fiorentina, all’Olimpico sarà una grande partita”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 2 anni fa

    Le elezioni europee sono vicine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_583 - 2 anni fa

    allora mi sa che può fare solo il Campionato pulcini

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy